Tablet Atom ExpoPC con Meego


Come sappiamo la Nokia per ora, ha un po’ lasciato da parte i piani riguardanti la piattaforma MeeGo, in quanto tutte le sue risorse sono concentrate nell’alleanza con la piattaforma Windows Phone 7 della Microsoft.

Intel però ha rilasciato una versione, pre-alfa della piattaforma MeeGo, ancora molto in costruzione su un tablet basato su Atom ExpoPC.

Al mobile World Congress di Barcellona, Intel ha rilasciato anche un ‘immagine di sistema, solo binario, che permetterà agli sviluppatori di provare MeeGo sul loro hardware.

La build utilizza il framework Qt quick per gran parte dell’interfaccia utente.

Alcuni punti sembrano essere promettenti ma mancano ancora molte funzionalità di base. Si vede uno schermata iniziale con delle colonne verticali con contenuti interattivi, fra cui pulsanti da cui si possono lanciare applicazioni, messaggi dei propri amici sui social network, i siti web visitati e la musica, le foto ed i video che si sono visti recentemente.

Le prestazioni dell’interfaccia sembrano buone ma crasha con un carico pesante.

L’interfaccia, indubbiamente, dovrà essere migliorata da Intel e dagli sviluppatori, prima di essere associata ad un hardware reale.

La tastiera sullo schermo sembra funzionare bene ed stata concessa in licenza da Swype, però mentre tale funzionalità è ottima per gli smartphone touchscreen, non lo è per i tablet perchè mal si adatta a schermi più grandi dove gli utenti possono digitare con entrambe le mani.

La cosa che ha sorpreso è che mentre la piattaforma MeeGo è stata sempre caratterizzata da grande trasparenza anche rispetto a quella Android, Intel abbia sviluppato questo progetto a porte chiuse, senza l’intervento di altri sviluppatori o membri della comunità MeeGo.

Molto probabilmente è solo una prima fase di sviluppo e presto Intel pubblicherà il codice sorgente.

Per ora l’interesse di Intel è focalizzato sul convincere sviluppatori a creare applicazioni per la piattaforma MeeGo ed ha annunciato anche un concorso, in cui i primi che pubblicheranno software MeeGo, in un negozio AppUp di Intel, vinceranno premi in denaro.

Del resto, dopo la defezione di Nokia, Intel ha fatto capire che è ancora molto attiva riguardo alla piattaforma ma, senza qualche grosso produttore di hardware per smartphone, può anche darsi che gli sviluppatori, non siano tanto interessati a creare applicazioni per la piattaforma.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta