Playbook RIM senza email e agenda


Questa settimana Blackberry ha lanciato il Playbook RIM, tablet che secondo molti sarebbe potutto divenire un degno rivale per l’iPad, ma che a quanto pare non scalfira’ il mercato del prodotto Apple.

Il nuovo tablet RIM ha uno schermo da 7 pollici con risoluzione 1024×600 Pixel, e sistema operativo QNX.

L’hardware cche puo’ vantare un processore dual core Texas Instruments OMAP 4.430 da 1-GHz e 1 GB di RAM, sembra abbastanza performante ma, come già lo Xoom Motorola, sembra piuttosto deludente dal punto di vista software.
Poche e deludenti le applicazioni presenti nel BlackBerry App World, che conta in tutto circa 27.000 apps, progettate esclusivamente per gli smartphone, e non è ancora stata concretizzata la possibilità di utilizzare le applicazioni connesse con Android 2.3.
Anche se il tablet offre l’opzione multitasking e la navigazione web è decisamente più completa rispetto all’iPad perchè non esclude Flash e può gestire anche siti web complessi come Google Reader e Netvibes, mancano software standard per l’email e applicazioni tipo il calendario e la rubrica.
A questo punto, viste le numerosi lacune, qualcuno aveva vagliato l’ipotesi che il tablet potesse essere collegato via wireless ad uno smartphone Blackberry in modo da poter controllare la posta sul telefono celllulare od usufruire della rubrica ma AT & T sembra stia bloccando questa opzione di collegamento con gli smartphone ed al problema si sta ancora lavorando.
Delude comunque, il fatto che il tablet non possa usufruire di una rete dati 4G o 3G per suo conto e debba utilizzare una connessione Wifi 802.11 a / b / g / n.
Blackberry RIM ha promesso di aggiungere connettività con reti Sprint ( WiMax), Verizon (LTE) e AT & T (HSPA +), entro l’estate.

Il Playbook è disponibile in tre modelli: da 16GB (a 499 dollari ), da 32GB (a 599dollari ) e da 64GB (a 699 dollari). Purtroppo, come l’iPad, è priva di un slot per schede microSD, ha un fotocamera anteriore da 3 megapixel ed una posteriore da 5 megapixel.

La batteria consente di lavorare per oltre 4 ore e 15 minuti con video Youtube, prima di esaurirsi.
Il dispositivo viene fornito con un cavo USB ed un adattatore AC. ma è possibile acquistare alla cifra di 70 dollari una docking station opzionale per la ricarica.

Siamo sicuri che in futuro RIM verra’ fornito di un client per le email, di applicazioni e di connessioni di rete ma attualmente il parere è sicuramente negativo dal momento che è stato pubblicizzato come strumento ideale per chi lavora in movimento: la mancanva di app per invio email, calendario o rubrica sono lacune troppo profonde.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta