Blackberry taglia il prezzo del tablet Playbook


Come sappiamo Hp ha drasticamente tagliato il prezzo del suo tablet, ma anche Nintendo ha fatto la stessa cosa per il suo 3DS, ora è la volta di Blackberry. Sembra quasi, che in un periodo di crisi e dove i dati rilasciati circa l’occupazione in America fanno preoccupare, le società tecnologiche preferiscano tagliare i prezzi, guadagnando molto di meno, piuttosto che avere prodotti invenduti.
Bestbuy ha quindi offerto il Playbook 64 Gb a 550 dollari invece dei 700 iniziali.
Ovviamente non si potrebbe mai competere con il prezzo di 100 dollari del tablet Hp, ma in questo caso non si tratta di un tablet con sistema operativo morto ed i prodotti a 64 GB costano intorno agli 800 dollari, quindi l’offerta può essere considerata allettante.
Inoltre sempre Bestbuy offre il tablet da 16 GB di Blackberry a 450 dollari, ossia 50 dollari in meno rispetto al prezzo originale.
Il tablet ha un processore dual core da 1 Ghz, 1GB di RAM, uno schermo capacitativo da 7 ” con risoluzione 1024 x 600, due fotocamere, una porta micro USB ed HDMI e come sistema operativo il proprio di Blackberry, basato su sistema QNX.
Nel frattempo dovrebbero uscire altri tablet Blackberry IdeaPad con sistema operativo Android 2.3 e schermo da 7 pollici a prezzi realmente convenienti, si parla di 200 dollari per il modello da 8 GB e di 250 dollari per quello da 16 GB.
Del resto nei suoi ultimi rendiconti finanziari, Blackberry ha fatto sapere che aveva mancato gli obiettivi nella vendita di tablet di centinaia di milioni di dollari e che sarebbe stato costretto ad iniziare a licenziare, nell’ultima parte del 2011. Anche Sprint aveva cessato di offrire il Playbook con connessione 4G.
Insomma, il mercato dei tablet, dominato dall’ipad, si mostra sempre più difficile e ben due società hanno rimesso centinaia di dollari, questa era post-PC e di transizione, si preannuncia sempre più difficile.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta