NTT Data digitalizza la Biblioteca Apostolica Vaticana


La Biblioteca Apostolica Vaticana entra nel futuro con NTT Data

biblioteca vaticano ntt data

NTT DATA Corporation, una delle più grandi aziende del settore IT, ha deciso di investire la sua conoscenza e il suo capitale in un progetto unico e ambizioso.
In collaborazione con la Santa Sede, NTT Data ha dato al via ad una collaborazione rivoluzionaria: fondere l’avanzatissima tecnologia oggi disponibile con l’incredibile storia raccolta nei volumi custoditi nella Biblioteca Apostolica Vaticana, chiamata anche la biblioteca dei Papi.

NTT DATA Corporation avrà il compito di digitalizzare oltre 4000 volumi antichissimi, volumi molto fragili e per questo inaccessibili al pubblico.
Il progetto, lanciato lo scorso 20 marzo, prevede un accordo di 4 anni, 4 anni che permetteranno a NTT Data di archiviare migliaia di pagine e renderle facilmente accessibili: uno dei compiti più difficili è quello di realizzare una tecnologia perfettamente integrata per la ricerca dei metadati dei volumi.

Per chi non conoscesse la Biblioteca Apostolica Vaticana e le sue dimensioni, basti pensare che al suo interno sono archiviati e catalogati oltre 1 milioni e 600 mila testi, oltre a 82 mila manoscritti e e 400 mila monete di valore inestimabile.

Per capire al meglio l’importanza del progetto vi proponiamo un video

Per maggiori informazioni ecco il sito ufficiale http://www.digitavaticana.org/


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta