Problemi collegamento a Facebook


Nella giornata di ieri molti utenti hanno lamentato problemi nell’accedere a Facebook e nell’uso dei pulsanti e la cosa è peggiorata fino al punto in cui il sito è stato spento del tutto.

Già nei giorni scorsi c’erano stati rallentamenti e Facebook aveva detto che si trattava di problemi con provider di terze parti.

In effetti Qweist aveva avuto un guasto nell’Indiana ma il problema di ieri, come poi hanno spiegato i responsabili della società è da attribuirsi solamente a Facebook e riguardava una una modifica per automatizzare la correzione dei valori errati all’interno dei parametri configurati nella cache.

In tal modo ogni singolo client ha visto il valore non valido ed ha cercato di risolvere il problema.

La risoluzione del problema prevedeva che venisse fatta una richiesta ad un cluster di database che è stato rapidamente sopraffatto da centinaia di migliaia di richieste al secondo. A peggiorare le cose la richiesta di fix è anch’essa interpretata come un errore e ciò ha voluto significare che anche dopo che il problema era stato fixato, il flusso delle query è continuato, creando un ciclo di feedback che non permetteva di recuperare il database.

Veramente a questo punto gli operatori di Facebook si sono trovati in una situazione disperata per cui hanno deciso, che l’unica cosa da fare fosse spegnere il sito, in tal modo il database si era potuto riprendere e nello stesso tempo è stata fixata la causa che provocava il ciclo di feedback e gli utenti hanno potuto accedere normalmente al sito.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta