The Social Network: Facebook al cinema


Si terrà a New York l’anteprima di “The Social Network”, il film di David Fincher che racconta la storia della nascita di Facebook e che annovera tra i protagonisti l’attore e cantante Justin Timberlake, oltre a Jesse Eisenberg, Andrew Garfield, Armie Hammer e Josh Pence, nei panni sia di Mark Zuckerberg, creatore della piattaforma, che dei suoi amici e compagni di college, poi rivoltatisi contro reclamando la paternità di quello che oggi è il più grande social network del mondo.

Sul web è stato già diffuso il trailer di The Social Network, una storia che così come ricostruita dal famoso produttore Aaron Sorkin, non fa uscire propriamente una bella immagine del giovane Zuckerberg, dipinto come il classico “nerd” incompreso del college, quello che non piace alle ragazze e che decide di fare qualcosa di grande per farsi notare ma che poi, una volta raggiunto il successo con il suo Facebook, si ritrova circondato da accuse di ogni tipo: quelle del college Harvard, dove dirigenti scolastici, professori e studenti lo denunciano per violazione della privacy, quelle dei suoi migliori amici che lo portano in tribunale dichiarandosi i veri creatori del social network da milioni di dollari.

La storia reale, però, ci racconta che Zuckerberg è uscito vincitore da tutto questo, dato che oggi ha 26 anni ed un patrimonio stimato nella bellezza di 4 miliardi dollari, ma il film in uscita, molto atteso, sicuramente getterà un ombra negativa su di lui. La pellicola sarà nei cinema USA il 1° ottobre (in Italia si dovrà attendere il 12 novembre) e forse è per questo che il creatore di Facebook sta cercando in questi giorni di ridare un tono alla sua immagine: uno di questi tentativi è la generosissima donazione di 100 milioni di dollari che Zuckerberg vorrebbe fare a favore delle scuole pubbliche di Newark (New Jersey). Il giovane imprenditore avrebbe già discusso questa mossa con il Sindaco della città, Cory A. Booker, ed ora dovrebbe annunciare “in pompa magna” il grande lascito in una intervista durante il celebre programma televisivo condotto da Oprah Winfrey.

Quindi, dopo aver già risolto alcune questioni con i suoi ex amici in tribunale, Zuckerberg vuole rendersi simpatico almeno alla sua nazione con gesti di grande impatto emotivo. Non è detto che ci riuscirà ma d’altronde, come dice lo slogan del film, “non puoi arrivare a 500 milioni di amici senza farti qualche nemico”!


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta