Facebook ha sorpassato Google


Può sembrare difficile da credere ma invece è tutto vero: i più grandi siti/agenzie di rilevamento delle abitudini degli utenti internet sul world wide web, ovvero Alexa e ComScore, hanno sancito lo storico sorpasso di Facebook su Google. Vale a dire che il solo social network di Mark Zuckerberg, ha avuto più pagine visitate di tutti i siti made in Google, e non parliamo soltanto del grande motore di ricerca, ma anche di siti di servizio come Gmail, Google News e addirittura YouTube!

Il primo accenno a questa inversione di tendenza nel traffico internet si era avuta ad agosto con il report di Alexa, poi è arrivato quello di settembre a cura di ComScore ed il dado è stato tratto: Facebook è ancora in continua ascesa ed ora mina il primato di Yahoo!, che sarebbe in inesorabile declino di utenti e di traffico nonostante le ultime manovre messe in atto, quali un nuovo management e nuovi accordi di settore (un esempio su tutti, quello con Expedia per i viaggi online).

Secondo quanto rilevato, ad agosto gli americani hanno passato 41,1 milioni di minuti sul “libro delle facce”, mentre su tutti i siti della “grande G” hanno trascorso “appena” 39,8 milioni di minuti. Un dato che fa molto preoccupare i vertici di Mountain View, che da diverso tempo tentano il loro ingresso nei social network, sempre più il nuovo modo di vivere ed intendere internet da parte degli utenti, ma senza riuscirvi (basti pensare al mezzo disastro di Google Buzz, servizio che appena lanciato è costato a Google 8 milioni di dollari in una causa per violazione della privacy).

Qualche manovra correttiva devono però pur farla quelli di Google, perché non passerà molto tempo prima che gli utenti di Facebook si mettano ad intendere il social network non più soltanto come un passatempo o uno strumento anche di lavoro – ma comunque sempre per restare in contatto con altre persone – bensì come un veicolo di tutti gli altri servizi tipici del World Wide Web: se soltanto Zuckerberg volesse dotare Facebook di un client di posta elettronica integrato di primo livello, di un motore di ricerca e di un negozio online degno di tale nome, allora si potrebbe assistere ad una vera e propria rivoluzione.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta