Nintendo smartphone


Nintendo, famosa casa produttrice di videogiochi, è sempre stata sicura della sua posizione rispetto agli smartphone: quel mercato non rappresenta un rivale, visto che si rivolge a un target di pubblico differente. Ma ultimamente i vertici dell’azienda, magari anche vedendo la diffusione di iPad e soci, hanno ammesso come il mondo degli smartphone e dei tablet cominci ad essere davvero pericoloso per il mondo del gaming portatile. Come ben sappiamo, è appena uscito sul mercato Nintendo 3DS, la prima console ad offrire immagini in 3D senza l’uso di occhialini.
Ma sarà preoccupata, Nintendo?
Come farà a contrastare la crescita dei giochi su smartphone/tablet?

Alcune indiscrezioni hanno parlato, a proposito di questo, di un possibile inserimento di Nintendo nel mondo degli smartphone. Ma Reggie Fils-Aime, presidente di Nintendo of America, ha smentito categoricamente la cosa.
Secondo lui l’azienda non avrebbe nessuna “arma segreta” per sfondare anche nel campo della telefonia, e questo, visto il numero e la qualità dei competitor, si tradurrebbe di certo in una sconfitta. Meglio, quindi, che la casa di Kyoto si concentri su ciò che sa fare meglio, produrre videogiochi. Esattamente come fa dal 1986 ad oggi.

Chiunque credeva nella possibilità di uno smartphone o un tablet targato Nintendo dovra’ ricredersi, almeno per ora.
Ma in futuro, chi può dirlo? In fondo, all’inizio la casa produceva carte da gioco, e forse non si sarebbero mai sognati di entrare nel mondo dei videogiochi


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta