Twitter chiede aiuto a BitTorrent


Twitter ha bisogno di moltissimi server per gestire gli aggiornamenti inviati dai suoi milioni di utenti e questo determina l’uso di molte risorse necessarie per aggiornare costantemente i suoi dati.

Per questo motivo e per migliorare la distribuzione dei file attraverso i suoi server, Twitter è ricorso all’aiuto di Bit Torrent ed in questo modo potrà distribuire i file più facilmente risparmiando risorse e tempo.

Il nome di questo progetto è “Murder” e creerà uno sciame BitTorrent per gestire gli aggiornamenti degli utenti, in tal modo la banda a disposizione dei server non verrà tutta utilizzata.

Il sistema utilizza un server “seeder” in cui poi i nuovi file saranno distribuiti a migliaia di server “peer”.

Poiché tutti i server distribuiranno i file ci vorrà molto meno tempo rispetto all’uso del solo server centrale.

Il progetto “Murder” è stato ideato da Larry Gadea di Twitter e si basa sul client BitTorrent Bit Tornado che è stato il primo client ad implementare il web seeding. Il codice è libero e sotto licenza Apache.

Eric Klinker, CEO di BitTorrent Inc. è molto entusiasta di collaborare con Twitter e si augura che altri giganti del web decidano di ricorrere a BitTorrent per risolvere i problemi di traffico dati e sovraffollamento di banda.

Non si sa ancora con chiarezza quando comincerà ad essere usato “Murder” si avranno notizie più certe nelle prossime settimane.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta