Come capire che un torrent su un tracker è un fake


Inondare il mondo P2P di Torrent falsi è un sistema molto usato dalle associazioni anti-pirateria oppure da chi vuole diffondere malware. Torrent freak ci dà delle dritte su come potersi accorgere che un Torrent sia falso. Spesso chi usa questo sistema utilizza un tracker pubblico, altri creano propri tracker.

Già nel passato molti utenti erano caduti in trucchi scaricando Torrent e scoprendo che avevano bisogno di strani software per farli funzionare tipo DomPlayer e 3wPlayer mentre invece i Torrent erano falsi.

Sono stati inoltre segnalati sempre da Torrent Freak client che hanno provocato moltissimi guai a chi li ha istallati tipo Torrent101, Bi tRoll, GetTorrent, ma addirittura anche uTorrent e winzip sono stati usati per trarre in inganno gli utenti.

Ad esempio un utente ha segnalato un torrent che è un fake, come si può benissimo leggere dai commenti ma investigando un po’ si scopre che fra i tracker dove si può trovare, uno spicca in particolar modo, dove risulta che tracker.torrentq.com presenta 48,416 seeds and 37,496 seeders per il torrent, ma le statistiche sono false e date da un tracker, istituito proprio per immettere falsi torrent.

Anzi esso utilizza un sottodominio di TorrentQ, che è un cattivo client di cui si è già parlato.

Per investigare sul tracker ci sono vari modi ma c’è un sistema che può essere utilizzato da tutti.

E’, infatti, possibile trovare informazioni su molti file indicizzati sui tracker utilizzando “scrape”.

Nel caso del tracker TorrentQ, l’URL scrape si trova a tracker.torrentq.com/scrape.php. Quindi, si può andare a questo URL e si avrà la possibilità di scaricare un file, in questo caso ‘scrape.php’ ed in questo documento ci sono informazioni sui file seminati sul tracker.

A questo punto si può utilizzare un utile tool chiamato DumpTorrentCGI. selezionate il file “scrape” che avete salvato sul vostro disco rigido e premete il bottone “decodifica” si otterrà il rapporto mostrato nell’immagine:


Si può anche fare la contro-prova con Torrentz che crea i propri torrent url utilizzando il valore hash del Torrent ottenendo valori molto diversi.

Accenniamo a questo metodo delle associazioni anti-pirateria per dovere d’informazione ricordando però che scaricare il materiale protetto dal copy-right è sempre contro la legge, fake o no.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta