USA: prosciolti due membri del gruppo scena"Rabid Neurosis"


Il caso, di cui si parlò molto nell’estate scorsa e di cui si occupò l’FBI, su segnalazione della RIAA, portò all’arresto di alcuni esponenti del gruppo scena “Rapid Neurosis”, accusati di aver reso disponibili album musicali, prima del loro rilascio ufficiale.

Con un colpo di scena, però, venerdì un tribunale del Texas, ha prosciolto dalle accuse di cospirazione nel commettere violazione del copy-right, due di questi membri, Matthew Chow and Adil Cassim, quest’ultimo ritenuto il capo del gruppo.

In base alle prove raccolte dalle autorità, questo era uno dei gruppi più attivi nell’ambito della pirateria musicale ed aveva rilasciato decine di migliaia di album fra il 1999 ed il 2007.

Inoltre erano collegati con un impianto di produzione di CD, situato nel Nord Caroline e quindi avevano contribuito a far sì, che fossero diffusi moltissimi Cd di album, prima del loro rilascio ufficiale. Gli album, poi, in rete finivano nei topsites ed erano quindi a disposizione di altri gruppi per essere ancora distribuiti ed in tal modo, il gruppo, aveva acquistato fama, presso la Scena.

In particolare fra i titoli portati come prova dall’accusa c’erano “Encore” di Eminim e “How to Dismantle an atomic bomb “ degli U2.

Per questo le autorità e la RIAA, avevano chiesto la loro condanna che poteva comportare fino a cinque anni di carcere e fino a 250.000 dollari di multa, ed inoltre al pagamento di eventuali danni alla RIAA.

La sentenza, quindi ha lasciato tutti sorpresi, anche se non se ne sanno ancora le motivazioni e neanche si conosce la sorte degli altri due.

Matthew Chow, che è molto felice del risultato della sentenza, ringrazia soprattutto il suo avvocato, Terry Yates, il quale ha dichiarato che si trattava di un procedimento estremamente difficile, ma la giuria era stata molto attenta durante il processo e che quindi il verdetto era stato giusto.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta