Spagna: giudice ordina blocco di 16 siti Torrent


La vicenda è legata ai siti Todotorrent e il sito partner Trackertdt, bloccati nel 2007, l’amministratore di TodoTorrent, Rafael Mellado, fu assolto nel 2008 ma poi, nel dicembre di quest’anno è stato arrestato di nuovo insieme a tre membri della sua famiglia, ed il tribunale ha anche deciso il blocco di sedici siti Torrent ed altri siti di condivisione, probabilmente gestiti sempre da Mellado.

Come detto, a dicembre l’amministratore di TodoTorrent è stato di nuovo arrestato, durante un’operazione mirata a bloccare le registrazioni clandestine nei cinema. Mellado è stato poi rilasciato su cauzione e la sua attrezzatura è stata confiscata. L’amministratore di TodoTorrent è accusato di preparare i video e renderli poi, disponibili su internet, attraverso diversi siti di file-sharing.

A seguito poi di una denuncia di vari studios, come Disney Columbia Tristar, Universal, il tribunale ha poi ordinato il blocco dei 16 siti collegati a Mellado ed anche il blocco delle email e dei conti bancari dell’amministratore.

Sembra inoltre sia coinvolto un amministratore di HostingPac.NET, un dominio che reinderizza a TodoTorrent, e che in alcuni casi la società offrirebbe hosting ai clienti (presumibilmente in questo caso gli operatori dei siti di file-sharing), inserendo in cambio pubblicità nei loro siti.

Un avviso, apparso sui siti bloccati riportava “ “Siamo spiacenti per i danni che sono stati arrecati agli amministratori di tali domini e ai loro utenti. Ci auguriamo che possano tornare in poche settimane su un nuovo server”.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta