Rapidshare blocca il servizio agli uploaders di materiale illegale


Si sempre saputo in rete che Rapidshare è sempre stato usato, per anni da molte persone, per caricare e scaricare contenuti illegali, ma ora sembrerebbe che il sito sia intenzionato a cambiar rotta e ha mandato e-mail chiudendo l’account a molti utenti, colpevoli di aver caricato o scaricato materiale illegale, trattenendo nello stesso tempo i dati personali e l’indirizzo IP della persona che si era macchiata della violazione del copy-right.

Per anni al pari di BitTorrent, Rapidshare ha favorito la condivisione illegale, divenendo uno dei 50 siti più utilizzati di internet ed ospitando film, musica software che vengono distribuiti senza il consenso dei proprietari dei diritti.

Ma ultimamente la società ha dovuto affrontare molte cause con i titolari dei diritti d’autore ed anche recentemente ha dovuto togliere 148 titoli di libri per evitare la galera e multe enormi.

Quindi, sempre più vessato dai proprietari dei diritti d’autore ha cominciato, nelle ultime settimane ad assumere un comportamento più aggressivo nei confronti degli utenti che violano.

Infatti, molti utenti hanno visto bloccare i loro account e nello stesso tempo gli è stata mandata un’e-mail, in cui si spiega, che il materiale illegale che essi hanno caricato, è stato rimosso dai loro server, come richiesto dai legittimi proprietari e poiché questo comportamento viola i termini del servizio, gli account sono stati chiusi ma nello stesso tempo verrà conservato un file log di tutti i login, dell’indirizzo IP e con dettagli del file caricato o scaricato, per fini legali.  

Non si capisce esattamente cosa s’intenda per fini legali ma è molto facile che questi dati vadano a finire nelle mani dei detentori del diritto d’autore.

Insomma, il comportamento di Rapidshare mostra chiaramente che il sito si è schierato dalla parte dei detentori del diritto d’autore e non gli importa niente della privacy dei suoi utenti.

Ma le notizie in rete si diffondono facilmente e il successo di un sito web, basta vedere anche quello che è successo a Mininova, se la gente non trova ciò che cerca, svanisce facilmente, anche perché di siti di hosting dei file ce ne sono molti.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta