Portogallo: Blockbuster annuncia fallimento causa pirateria


Blockbuster, la famosa catena di noleggio di DVD fondata nel 1985 ed operativa in 25 paesi con più di 9000 punti vendita ha appena annunciato di aver iniziato in Portogallo un procedimento d’insolvenza e di questo dà la colpa alla pirateria.

Comunque sono ormai circa sette anni che la società in tutto il mondo denuncia una diminuzione delle entrate e la fine della crisi sembra molto lontana.

La società spera almeno di ridurre al minimo l’impatto del grave problema finanziario sui loro dipendenti.

Anche l’associazione portoghese per il commercio di audio-visivi denuncia gravi perdite, sempre per colpa del file-sharing illegale.

Dice il suo rappresentante Nuno Pereira che la pirateria è stata la causa principale del calo di guadagni nel settore e ha accusato il governo di inerzia di fronte al ” furto sfacciato e spudorato”.

Comunque come è risultato anche da vari sondaggi e statistiche la colpa della crisi dell’affitto e della vendita di CD e DVD è anche dovuto al cambiamento di gusto degli utenti che preferiscono ascoltare musica e vedere film tramite computer, ipod, telefonino, PSP, ed altre varie consolle.

Bisognerebbe che Blockbuster e company pensassero anche a diversificare le loro attività commerciali.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta