Newzbin, indicizzatore Usenet, in battaglia legale con la MPA


Newzbin, uno dei più grandi indicizzatori Usenet e provider NBZ, aveva già annunciato di aver ricevuto varie minacce dalla MPA, il sostituto MPAA nel mondo e lunedi inizierà il processo. Sarà sicuramente una battaglia importante anche perché Kennedy dell’IFPI, dopo la fine del processo contro l’amministratore di Oink, risoltosi con il proscioglimento dello stesso, aveva detto che casi così complessi non dovevano essere giudicati nel penale ma dalla Chancery Division della High Court.

Quindi mentre Ellis, accusato di frode avrebbe, se ritenuto colpevole, pagato con il carcere, Newzbin, accusato di indurre e consentire la violazione del copy-right da parte di una società legale, dovrà in caso di condanna pagare un risarcimento.  

Cesio, il proprietario di Newzbin ha detto che aveva ricevuto due denunce gravi da parte della MPA riguardo all’indicizzazione dei file ma che le misure attuate dal sito e dal personale erano state pronte ed adeguate altrimenti il sito non sarebbe ancora in piedi.

Poi nel Dicembre 2008 Newzbin ha confermato che erano stati rimossi dei file NZB che presumibilmente erano legati al diritto d’autore. Ma la MPA ha ancora scelto di presentare un provvedimento inibitorio nei confronti del sito.

Ora più di un anno più tardi, ci sarà la resa dei conti del contenzioso Twentieth Century Fox Film Corporation & ors v Newzbin che, come detto, inizierà lunedi all’Alta Corte.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta