Logistep monitoraggio p2p illegale


La famosa società ant-ipirateria famosa anche in Italia, perchè contro di essa è intervenuto il garante della privacy,  monitorava gli indirizzi IP dei file-sharer per conto dei propri clienti, poi tramite tribunale, venivano obbligati gli ISP a consegnare le identità corrispondenti agli indirizzi IP e gli avvocati, mandavano poi una lettera di risarcimento.

La cosa, suscitò molto scalpore in Francia, dove addirittura un avvocato, come è da poco accaduto al titolare dell’ACS law nel Regno Unito, venne sospeso dalla professione per sei mesi e bannato dall’ordine degli avvocati per dieci anni.

In Svizzera, invece, la vicenda ebbe vari passaggi legali e non tutti favorevoli al riconoscimento delle leggi sulla privacy.

Ora però, l’appello ha riconosciuto che l’attività di monitoraggio della Logitep è illegale, con il voto favorevole di tre giudici contro due e sentenza pubblica, ossia con la manifestata volontà di creare un precedente.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta