Gizmodo manda avvisi d’infrazione contro blog


Gizmodo nota piattaforma weblog di proprietà Gawker Media, sta utilizzando associazioni anti-pirateria che scandagliano il web alla ricerca di blog che riportano interamente i suoi articoli e che ospitano pubblicità, ma nello stesso tempo utilizza spesso e volentieri immagini con licenza CC-NA e quelle con “tutti i diritti riservati.”, prendendole da Flickr, senza chiedere alcun permesso ai proprietari.

Gizmodo quindi non permette ai blogger di copiare i suoi articoli se i siti hanno messaggi pubblicitari e un esempio di richieste di takedown di Gizmodo si possono trovare su Chilling Effects.

Questo dimostra sempre di più che il materiale in rete dovrebbe essere libero e che i pesci più grossi, utilizzano gli stessi sistemi ma fanno i prepotenti con quelli più piccoli.

Un utente di Flickr  si è lamentato di questo ed aveva mandato fattura, ma ha avuto le foto rimosse e niente pagamento.

Ora invece c’è stato un aggiornamento e dopo che Gizmodo non ha fatto una bella figura sui media ha pagato metà della fattura all’utente di Flickr, anche se ha continuato a non esporre le foto.

Indubbiamente può capitare a tutti, anche ai grossi blog come Gizmodo o Techcrunch, di utilizzare magari per sbaglio immagini coperte dal copy-right, tanto più può capitare ai piccoli blog, magari non tanto avvezzi sulle leggi, di sbagliare a copiare un articolo, per questo molto probabilmente invece di inviare subito le richieste di takedown, si possono tentare altre strade.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta