EliteBits chiuso e raid a casa dell’amministratore


EliteBits un tracker privato danese è andato off-line anche perché venerdi mattina alle 7.00 l’amministratore del sito ha ricevuto una visita da parte di un ufficiale giudiziario e da avvocati che lavoravano per il gruppo anti-pirateria danese Antipiratgruppen.

Sembrerebbe che si sia potuti risalire a lui tramite il conto bancario utilizzato per accettare le donazioni da parte dei membri.

Come detto durante l’irruzione nella casa dell’amministratore le forze dell’ordine ed i rappresentanti dell’associazione anti-pirateria hanno dichiarato di essere venuti ad effettuare un sequestro probatorio per dimostrare che l’uomo, conosciuto come Laeborg, era coinvolto nella distribuzione illegale di opere protette dal copy-right.

E’ stato anche chiamato l’avvocato Benny Thomson per rappresentare Laeborg e poi gli hanno detto di accendere il computer ed andare sul suo sito dove hanno preso screenshot del suo profilo, di tutte le persone che lavoravano con lui, di alcune liste Torrent presenti, la Top 10 downloader, la Top 50 Uploaders ecc. Inoltre a Laeborg è stato chiesto il data-base utenti ma l’amministratore ha detto di non poterlo dare.

Nell’ufficio dell’amministratore sono stati trovati vari CD e DVD illegali che sono stati portati via per essere distrutti.

Chiaramente il sito rimarrà chiuso ma anche l’amministratore guadagnava con le sottoscrizioni degli utenti, aveva anche in casa, forse li vendeva, CD e DVD illegali, non credo possa proprio dire che è innocente.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta