Bannato il Cofee tanto desiderato


coffeeCofee (Computer Online Forensic Evidence Extractor) della Microsoft, è un programma che consente un’analisi approfondita di tutte le operazioni svolte da un computer sequestrato, e che dovrebbe facilitare il lavoro delle forze di polizia anche in tutti i casi di criminalità informatica, quali ad esempio la pedopornografia, il cyber crimine, le truffe on line. E’, infatti, rilasciato solo a particolari organi di polizia per attività d’indagine forense.

Sembrerebbe che molti file-sharer desiderassero una copia, c’è da capire a che scopo e chi si nasconde dietro questi file-sharer, in quanto non dimentichiamo che la maggior parte del traffico pedo-pornografico avviene tramite P2P e questo software appunto è fornito alle forze dell’ordine. Come detto, alcuni, come gli utenti di What.cd desideravano una copia del tool comunque a tal punto da destinare un premio di 1,6 terabyte di materiale da condividere.

Alla fine un utente che si era iscritto solo da due settimane ha caricato il programma, ma sono giustamente intervenuti gli amministratori di What.cd che hanno eliminato il torrent.

 Essi non hanno subito minacce né dalle forze dell’ordine né dalla Microsoft, ma è stata una loro libera scelta sicuramente molto sensata, ossia di non offrire a veri criminali l’opportunità di sfuggire al loro giusto castigo.

Gli amministratori giustamente hanno detto, che dando un’occhiata al programma si sono accorti delle sue potenzialità, quindi si sono preoccupati della sicurezza degli utenti, del sito e del personale.

Comunque questo tool è disponibile in altri luoghi P2P e sebbene alcuni dicano che è inutile nei confronti dei regolari utenti di internet, altri invece dissentono, ma se è disgraziatamente così facile reperirne una copia pirata, sicuramente altri faranno ben presto tutte le analisi sul software.  

Fonte Torrent Freak


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta