Avatar: dagli elettori degli Oscar a BitTorrent


Subito poco tempo dopo che Avatar aveva ricevuto nove nominations agli Oscar 2010, un DVD screener, che come dice wiki è un’anteprima di una copia video o DVD di un film inviato a dei critici, elettori di premi, negozi di video (per i loro manager e dipendenti), e altri professionisti del cinema, è subito trapelato su BitTorrent. Molto probabilmente il DVD scrrener proviene da uno dei membri dell’Accademia.

Infatti, Nel 2003, la MPAA annunciò che avrebbe cessato la distribuzione di screener ai membri dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, a causa di timori derivanti dalla pirateria. Un gruppo di produttori indipendenti citarono e vinsero in giudizio contro la MPAA, che successivamente ripristinò gli screener attuando però una nuova politica consistente nel richiedere ai destinatari di firmare un contratto vincolante di non diffusione degli screener.

Ma come si può ben vedere gli screener si diffondono lo stesso. Finora, come avevamo già detto, c’era in rete solo una copia telesync, di qualità molto più bassa del film, senza effetti 2D eppure era stata già scaricata da più di 2 milioni di persone.

Ora indubbiamente il danno calcolabile con le mancate vendite, sarà molto più grande. Anche perché si tratta di un film spettacolare, campione d’incassi in tutto il mondo, fin dalla sua prima uscita. Si prevede, infatti, che i 2 milioni di persone raddoppieranno o triplicheranno calcolando anche che Avatar è stata la parola chiave più ricercata su tutti i siti BitTorrent da oltre un mese.

Certo ciò non renderà molto felice Cameron sicuro che la versione in 2D non trapelasse e neanche la Twentieth Century Fox che aveva inviato per precauzione ai membri dell’Accademia degli Oscar il dvd screener solo a metà gennaio, pochi giorni prima che votassero.

Quanto ciò influirà sui futuri guadagni è difficile da dirsi in quanto il film ha già incassato più di due miliardi di dollari in tutto il mondo e molto spesso il successo ai botteghini ed il fatto di essere i film più piratati, come già è avvenuto a the dark knight, vanno di pari passo.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta