Successo della polizia – Sgominata rete pedo-pornografica su emule


Oltre 1400 agenti della polizia postale per tre mesi hanno scandagliato la rete ed analizzato oltre 3000 indirizzi IP scoprendo una grossa mole di filmati, tutti a sfondo pedo-pornografico e tutti condivisi usando emule.

Fastweb ha poi cooperato, aiutando le forze dell’ordine ad individuare le persone a cui corrispondevano gli indirizzi IP e ciò ha portato all’arresto di sei persone in tutta Italia ma gli indagati sono oltre 460, tutti sospettati di aver condiviso i filmati su emule.

Tutti gli indagati sapevano bene ciò che stavano facendo, anche se la polizia postale invita tutti coloro che s’imbattessero in un filmato pedo-pornografico, camuffato con altro titolo a segnalare la cosa alle autorità preposte.

Sono inoltre stati sequestrati oltre 1200 PC e 2500 Hard disk oltre a 11.000 fra CD e DVD e circa 1300 chiavette USB.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta