Valanga di aggiornamenti per i SO Windows


Il 14 settembre è stato “Patch Tuesday”, un classico delle giornate Microsoft dedicate al rilascio di aggiornamenti, service pack e patch per i suoi sistemi operativi. Questa volta si tratta di un rilascio piuttosto corposo, perché sono 13 le vulnerabilità riscontrate nei SO della famiglia Windows, per un totale di nove bollettini di sicurezza che daranno vita ad altrettante patch.

Queste “pezze” riguardano i sistemi operativi Windows XP, Windows 2003, Windows Vista, Windows 7, Windows Server 2008 R2. Da notare come gli aggiornamenti di sicurezza riguardino soprattutto il “vecchio” Windows XP e gli applicativi più obsoleti come Microsoft Office XP, Office 2003 e Office 2007, mentre l’ultimo nato Windows 7 viene “curato” con una sola patch. Quattro di questi aggiornamenti vanno inoltre a rimediare a falle definite critiche, ovvero bug che potrebbero consentire l’esecuzione da remoto di codice da parte di utenti con intenzioni tutt’altro che positive.

Due patch sono invece di tipo amministrativo, ma per tutte sarà comunque necessario riavviare i sistemi dopo aver eseguito l’aggiornamento, o almeno questo è quanto è riportato sulla pagina web del Microsoft Security Response Center. Altri applicativi che saranno aggiornati, sono lo stesso software Windows Update ed i Windows Server Update Services, Microsoft Silverlight, quindi il celebre “Strumento di rimozione malware”, al secolo mrt.exe.

Gli sviluppatori di Redmond avvertono però gli utenti: le vulnerabilità riscontrate nei sistemi operativi e negli applicativi riguardano anche Windows XP Service Pack 2 ma per quest’ultimo non saranno rilasciati aggiornamenti, che invece riguarderanno solo chi ha tale SO con installata la Service Pack 3. Il consiglio è quindi quello di aggiornare subito da SP2 a SP3 o, ancora meglio, da Windows XP a Windows 7, dato che la Microsoft sta progressivamente abbandonando questo sistema operativo.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta