Ubuntu su smartphone nel 2014, prime immagini e video



Alla fine è ufficiale: Ubuntu debutterà presto su smartphone, ma bisognerà attendere ancora. Mark Shuttleworth, del gruppo Canonical, spiega infatti che sarà necessario attendere il 2014 per vedere sul mercato il primo dispositivo dotato di sistema operativo mobile tratto dalla famosa soluzione Linux. Un passo importante, necessario e forse scritto nel destino sottolinea Shuttleworth, l’obiettivo però, esattamente come il mercato PC, non è quello di tentare di insidiarsi tra chi domina il settore, perché sarebbe una fatica dispendiosa e probabilmente inutile. Bensì, l’intento è voler rappresentare la valida alternativa del caso che vada oltre l’offerta standard di Android, iOS e Windows Phone.

Per questo il debutto avverrà in maniera graduale e ordinata, senza la proverbiale fretta di chi ha voglia di rompere le uova nel paniere  alla concorrenza. Ubuntu Phone OS è pensato per tutti: per chi è in cerca di un dispositivo entry level oppure ha voglia di sviscerare le potenzialità tecniche di uno smartphone di fascia alta. L’ottimizzazione sarà la parola d’ordine per il sistema operativo di Canonical, che dovrà dunque essere perfettamente “scalabile” tra configurazioni hardware differenti. Nonostante le fondamenta siano praticamente quelle di Android, Ubuntu per smartphone non sarà compatibile con le applicazioni pensate per il sistema operativo Google, ma la conversione dovrebbe essere estremamente semplice.

L’interfaccia è studiata per essere semplice e innovativa al tempo stesso: l’obiettivo è quello di sfruttare tutti e quattro i bordi dello schermo in maniera intelligente, così da trovare contenuti o passare da un’applicazione all’altra in tempo record. Nulla sarà fuori posto, quello che servirà sarà disponibile al momento giusto, senza recare mai fastidi all’utente. Il pezzo forte saranno ovviamente i servizi offerti da Canonical, come Cloud e One, ma l’interesse principale è rivolto alla funzione che permetterà di collegare lo smartphone a tastiera e mouse per avere un’autentica esperienza PC. Ubuntu per tutti, insomma. Il percorso è appena iniziato.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta