Tim Cook: "Apple non cambierà"


timothy_cookCome già saprete, e come vi abbiamo già detto nel nostro articolo precedente, Steve Jobs ha recentemente rassegnato le sue dimissioni da CEO di Apple, nominando come suo successore Tim Cook, collaboratore a cui ha da sempre espresso la massima fiducia.

E potete già immaginare il trambusto che si è creato in tutto il mondo, alla vista di una realtà come Apple che perde una delle sue maggiori fonti di carisma, Jobs appunto.

Il buon Timothy, ben conscio della posizione delicatissima che sta ricoprendo in questo momento, ha ben pensato di scrivere una lettera ai suoi dipendenti, colma di rassicurazioni e propositi per il futuro.

“Colleghi”, scrive il nuovo chief executive officer “non vedo l’ora di cominciare a lavorare come CEO per la compagnia più innovativa al mondo. Unirmi ad Apple è stata la scelta migliore che abbia mai fatto, e considero un privilegio aver lavorato per più di tredici anni per Steve e la compagnia.

Sono d’accordo con Steve quando parla di ottimismo, per il futuro di Apple. Lui è stato un grande leader e un incredibile mentore per me, così come tutta la direzione e tutti coloro che hanno lavorato con noi. Siamo felici che Steve sia ora presidente, e confidiamo nella sua guida e nelle sue ispirazioni.

Potete star certi del fatto che Apple non cambierà.

Io ne condivido e ne esalto i valori unici, di quella società creata da Steve, diversa da tutte le altre del mondo. E noi rimarremo fedeli a tutto questo, perché è nel nostro DNA. Non smetteremo di creare i prodotti migliori al mondo, quelli che piacciono così tanto ai nostri consumatori e ci rendono orgogliosi di come lavoriamo.

Io amo Apple, e non vedo l’ora di cominciare a lavorare da CEO, con l’ispirazione di tutti voi.

Sono convinto del fatto che ci aspettino i migliori anni di Apple, e che continueremo a fare della nostra società il luogo magico che è sempre stato.”

Queste, quindi le parole di Cook, intense e piene di voglia di fare.
A voi come sembra, il nuovo CEO? Si perderà nell’ombra di Jobs o riuscirà a darsi un suo tono?
Noi vogliamo propendere per la seconda soluzione.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta