Skebby: comunicare via sms è facile!


Comunicare con un sms? Da oggi è ancora più facile anche senza telefonino. Il nuovo servizio lo ha lanciato, attraverso una piattaforma business, il marchio Skebby. Il sistema adottato è facile, intuitivo e soprattutto economico. I destinatari? Aziende che desiderano interagire con i propri clienti offrendo un servizio informativo nel segno dell’innovazione. Ancora una volta, dunque, l’sms si conferma con uno strumento di comunicazione riservato non solo all’interazione a livello personale, come può avvenire tra amici, fidanzati, partner, familiari.

Il messaggino diventa indispensabile anche per fare marketing e proporre servizi rivoluzionari per i clienti alla ricerca di informazioni in tempo reale attraverso il canale mobile. Con la piattaforma appena battezzata, Skebby si rivolge ad enti pubblici, aziende, system integrator sviluppatori indipendenti di software le proprie interfacce di programmazione, grazie alle quali integrare nell’immediatezza l’invio e la ricezione degli sms dei propri clienti, nell’ambito di un servizio per cui il cliente avrà dato il proprio consenso. Ma come si articola questa novità di cui si parlava da tempo? Il meccanismo è davvero semplice. Lo scambio di informazioni potrà avvenire sui portali o attraverso software elaborato proprio per gestire gli sms, sia in invio che in ricezione. Un esempio? Il servizio ricevi e rispondi, permetterà, alle aziende di comunicare con i propri clienti in base alle richieste da loro formulate. I servizi potranno essere sia gratuiti che a pagamento, a seconda dei contenuti veicolati.

Le tariffe, ovviamente, varieranno da azienda ad azienda, ed in base alla tipologia di servizio offerto. Per snellire l’invio sarà possibile creare mailing list o canali tematici ai quali il cliente potrà iscriversi, evitando così di essere vittima di spam. Le aziende potranno così inviare offerte speciali, sconti o contenuti relativi agli interessi dei clienti di cui si è a conoscenza. Il successo di queste applicazioni sta nel fatto che finora sviluppare servizi per integrare la ricezione e l’invio di sms comportava tempi davvero lunghi.

Bisognava intraprendere lunghe negoziazioni, presentare business case, e ancora c’era da sobbarcarsi i costi particolarmente elevati per la fase iniziale di set up e le interfacce di programmazione non a portata di tutti. Procedure così lunghe da far diventare un’odissea la ricerca di un servizio innovativo per la propria azienda. Adesso si guarda al futuro grazie alle applicazioni lanciate da Skebby. Basta una partita Iva per incominciare ad inviare e ricevere sms, a partire da 3 centesimi per sms senza altri vincoli.

Luca Saulino


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta