Secondo Credit Suisse l'Apple arriverà a 500 dollari ad azione


Secondo una nota fornita ai clienti dall’analista Kulbinder Garcha, del Credit Suisse, l’Apple dovrebbe  essere in grado di garantire ampie entrate e una crescita degli utili del 46-50% nei prossimi due anni; dal momento che tutti gli indicatori dimostrerebbero che la società è in grado di mantenere ed accrescere la sua competitività sul piano hardware e software ed anche sui servizi. Apple arriverà quindi probabilmente, secondo l’analista, a 500 dollari ad azione, mentre attualmente la quotazione l’Apple (AAPL) è salita di 6,72 dollari, lo 0,2% ed è pari a 336,73 dollari.

Sopratutto il successo dell’iPad 2 porterà i clienti verso altri prodotti Apple e inoltre il mercato dei tablet dovrebbe produrre, entro il 2015, 120 miliardi e l’Apple dovrebbe mantenerne una quota del 50%.

Inoltre l’analista propone quattro suggerimenti che dovrebbero portare l’Apple ad incrementare ancora di più le sue entrate. Prima di tutto il lancio di un iPhone di fascia bassa. Infatti l’Apple ha raggiunto grossi successi per quello che riguarda gli smartphone sopra i 500 dollari e i timori di cannibalizzazione di questi ultimi, mettendo sul mercato uno smartphone a prezzo inferiore dovrebbero essere largamente compensati dal maggior numero di dispositivi venduti. Un’altra strada che la società dovrebbe percorrere è la maggiore diffusione di suoi punti vendita nei mercati emergenti, dove ha solo 4 negozi in Cina. In questi mercati, soprattutto sarebbe molto apprezzato un iPhone di fascia bassa.

Altro fattore che la società dovrebbe considerare è di aumentare la sua quota nel mondo aziendale e sopratutto dovrebbe offrire alle imprese l’iPad, magari a prezzi contenuti, in quanto questo dispositivo potrebbe poi, creando un effetto alone, portare le stesse ad acquisire un maggior numero degli altri prodotti Apple.

Altro campo, secondo l’analista, in cui la società dovrebbe gettarsi è quello della televisione, al quale Apple ha più volte detto di non essere interessata mentre l’analista pensa che una piattaforma di servizi della società che sfoci, anche, nel mercato radio-televisivo sarebbe un business realmente lucroso.

Insomma Apple ha tutte le carte in regola per divenire sempre di più una solida realtà nel mondo tale, quindi, da fare molta gola agli investitori.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta