Oracle presenta Fusion Applications


All’Oracle Open World in svolgimento a San Francisco, Larry Ellison, il CEO della “mamma” di Java dopo l’acquisto della Sun, ha avuto modo di presentare al pubblico tutti i piani per il futuro della sua azienda. In primo luogo è stato dato ampio spazio a “Oracle Fusion Applications”, che Ellison ha presentato come un enorme lavoro di ingegnerizzazione durato cinque anni, necessari per realizzare le sette famiglie del prodotto ed i 100 moduli ad esse correlati. OFA è una suite di applicazioni per aziende corporate che comprende moduli per la gestione finanziaria, l’approvvigionamento, la gestione del capitale umano, la gestione dei rapporti con i clienti, la gestione di progetti e portfolio, la gestione della catena dei rifornimenti, infine governance risk e compliance.

Questo software sarà a disposizione delle aziende in locale o via Internet tramite meccanismi di cloud computing, quindi verrà rilasciato entro la fine del primo trimestre del 2011. In precedenza, però, alcuni grandi clienti di Oracle come Tesco e Barclays, che hanno anche contribuito al suo sviluppo, potranno ottenerlo già entro la fine dell’anno in corso. Per quanto riguarda Java, invece, il vicepresidente dello sviluppo Thomas Kurian, ha indicato le linee guida di un piano triennale per l’integrazione della piattaforma con Javascript e HMTL 5, oltre alla distribuzione ormai prossima di un engine grafico che sia in grado di supportare le DirectX e l’accelerazione 3D.

Infine, il convegno/forum è stato l’occasione per dire la parola fine alla querelle che vedeva contrapposte Oracle e Hewlett Packard, dopo che l’ex dirigente di quest’ultima era stato nominato vice presidente proprio di Oracle. L’imputato Mark Hurd ha promesso che non rivelerà alla sua nuova azienda i segreti industriali di HP, non avendo alcuna intenzione di distruggere i rapporti di collaborazione ormai ventennali che esistono tra i due colossi.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta