Nuovi brevetti per Apple


brevetto AppleApple ha in questo inizio anno già registrato due nuovi brevetti, uno relativo alla tecnologia touchscreen, il secondo inerente ad una nuova antenna da posizionarsi dietro il logo. Sembra proprio che l’avanzata dell’industria di Cupertino sia inarrestabile, ma vediamo nel dettaglio (o, almeno, quello che ci è permesso sapere a riguardo), quali sono queste migliorie, o presunte tali, che sono state appena registrate nell’ufficio americano dei brevetti.

Partire con il Touch Screen di nuovissima generazione, che tendono in pratica a rendere sempre più sottili i nostri schermi pur mantenendo le funzioni tattili a cui siamo oramai tanto abituati, aggiungendovi una funzione che per chi utilizza iPod e famiglia si troverà davvero brillante. Spesso, all’aperto o mentre stiamo compiendo altre azioni, non abbiamo la possibilità di osservare il display del nostro dispositivo portatile e quindi, di utilizzare di conseguenza il touchscreen per compiere anche le azioni più semplici. Ovviamente, aggiungerei, non siamo ancora (purtroppo) in grado di compiere più azioni contemporaneamente senza mettere a rischio la nostra vita e non solo. Ma anche in questo frangente arriva Apple a salvarci, brevettando, appunto, un sistema che potrebbe supportare azioni di base che non richiedono anche un’interazione visuale. Ad esempio in un iPod Nano, potremmo avere alcuni punti statici che, se toccati, ci permettono di gestire la musica che stiamo ascoltando (ad esempio i classici Play/Pausa, Traccia Successiva, Traccia Precedente), come nel modello mostrato nella figura in alto a destra. O ancora comandi per gestire il volume, utili proprio per questa sesta generazione di iPod Nano, ma anche per tutti i dispositivi tattili dell’Azienda di Cupertino.

Ma ora passiamo al secondo brevetto di cui abbiamo avuto notizie, le antenne che i nuovi iPhone e famiglia potrebbero veder installate. Il fine principale di questa innovazione sarebbe quello di evitare il problema dell’AntennaGate, termine con cui si sono riuniti tutti i malfunzionamenti inerenti, appunto all’antenna, che sono stati rilevati nel nuovo iPhone 4. Grazie ad una struttura in materiale dielettrico, infatti, l’antenna, che secondo i  brevetti dovrebbe essere posizionata nel retro del dispositivo portatile, proprio sotto alla mela, il logo Apple, potrebbe godere di un maggiore segnale.

Sicuramente si tratta di tecnologie che vedremo ben presto all’opera, o meglio, applicati ai prossimi dispositivi Apple, iPhone in primis. Due brevetti, appunto, che si vanno ad unire ai 19 che sono stat depositati a metà Dicembre e che avevano riguardato il servizio di backup Time Machine, memorie Flash e codifiche livelli trasparenti nei flussi video. Ma anche inerenti alla gestione di display e audio in modalità playback (per quanto riguarda iPhone) e le chiamate di gruppo, dette conference call, senza dimenticare l’iTunes Store e nuove modalità di vendita e down load.

Ora dobbiamo quindi sederci e pazientare, in attesa delle novità che l’azienda di Cupertino ci sfornerà in questo 2011.

Immagine: ipodnn.com



Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta