Nielsen, chi parla? chi scrive?


L’istituo di ricerche sul mercato Americano Nielsen, pubblica sempre delle statistiche molto interessanti su come evolve la tecnologia e il relativo rapporto con la popolazione nel paese oltre Atlantico.

L’ultima pubblicazione di Nielsen è un’interessante studio sul quantitativo di utilizzo del cellulare, SMS e chiamate, da parte della popolazione Americana. Nielsen ha preso in analisi i dati di 60.000 cellulari di ogni fascia di età. Intanto qualche considerazione più generale:

–        le donne parlano il 22% in più rispetto agli uomini con 856 minuti contro 666

–         le donne mandano più messaggini, 601 contro 447.

–        Gli Americani Africani passano 1300 minuti al telefono, e gli Ispanici 826, più della media nazionale.

–        Americani Africani e Ispanici scrivono rispettivamente 780 e 767 sms, sopra la media nazionale.

–        I bambini/ragazzi mandano un numero di SMS che supera di almeno il 100% il numero di SMS scritti nelle altre fasce d’età

Tutti i numeri sono da intendere per SMS o minuti di chiamata in un mese.
Dalla tabella infatti si vede subito come i ragazzi sotto i 18 anni scrivano quasi 3000 sms al mese mentre per le altre fasce d’età difficilmente si superano i 1000. Per il traffico voce i più chiacchieroni sono i ragazzi tra i 18 e i 24 anni. Poi, mano a mano che si invecchia, si parla sempre di meno al telefono.

Nielsen mette anche in evidenza come le regioni del sud degli stati Uniti siano molto più chiacchierone delle regioni settentrionali. Sembra inoltre che nelle regioni orientali si parli di più al telefono rispetto alle occidentali. Invece, per quanto riguarda gli sms, la situazione è abbastanza omogenea. Poche sono le regioni dove si mandano più di 600 SMS al mese, come poche sono quelle dove se ne mandano meno di 400.

[via]


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta