MySpace in crisi:Manda a casa 500 dipendenti


E’ delle ultime ore la notizia che  MySpace, il social network controllato da News Corporation,azienda del magnate Rupert Murdoch, ha deciso di dimezzare il personale del 47%, lasciando a casa circa 500 dei suoi dipendenti.

A dare la notizia è  l’amministratore delegato di MySpace, Mike Jones: “‘La nuova struttura organizzativa ci consentira’ una maggiore agilita’ e una maggiore velocita’ nello sviluppo dei prodotti, oltre a una maggiore flessibilita’ dal punto di vista finanziario” ha detto Jones.

Un vero e proprio fulmine a  ciel sereno per oltre la metà dei dipendenti del social network che dopo anni di successo entra in crisi,oscurata  negli ultimi tempi da Facebook, che sembra non avere rivali.MySpace ricordiamo, venne  fondata nel mese di Novembre del 2003 da Tom Anderson,e poi venne acquisita nel mese di Luglio  del 2005 per 580 milioni di dollari dalla compagnia di Rupert Murdoch. Sembrava un vero e proprio colpo finanziario che avrebbe dovuto solo aiutare la società; In realtà oggi affronta una crisi senza precendenti che porta alla riduzione del personale. Ma le brutte sorprese sembrano non essere finite; Secondo ultime  indiscrezioni, dopo il licenziamento del personale la  News Corporationavrebbe intenzione di vendere la società a fondi di private equity:tra i papabili acquirenti pare ci sia anche Yahoo.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta