Motorola divisa ma destinata a crescere con Icahn


Mercoledì scorso il miliardario attivista Carl Icahn ha ancora una volta aumentato la sua partecipazione aziendale all’interno della Motorola acquistando un numero cospicuo di azioni passando, per ciò che riguarda la sua quota, al 9,99%, superando di misura le quote di partecipazione della Dodge&Cox.

Una recente acquisizione di notevole importanza, non solo per l’azienda che a livello borsistico ha visto ancora una volta salire il proprio valore all’interno del mercato finanziario, ma anche per il miliardario stesso che ha deciso di aumentare la sua partecipazione nell’azienda statunitense proprio nel momento in cui la stessa si sta preparando a dividersi in due aziende ben distinte riguardanti i suoi due campi di azione: la telefonia mobile e le reti di telecomunicazioni.

La prima, che potrebbe prendere il nome di Enterprise Mobility, grazie anche al forte successo del modello Razr prima e del Droid poi, continuerà ad occuparsi di telefonia mobile, ampliando il suo margine di azione a numerosi dispositivi radio. La seconda, praticamente ancor prima della nascita effettiva, è stata comprata dalla corporazione Nokia-Siemens.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta