Microsoft e la toolbar ingannevole


Microsoft stringe molto spesso partnership con altre siti e aziende, ma negli ultimi giorni, si è vista costretta a interrompere la collaborazione con un sito web, colpevole dell’installazione di una toolbar ingannevole. Dopo anni di silenzio, ritornano le toolbar fasulle e questa volta il protagonista è il sito Make My Baby.com, servizio in affari con Microsoft fino a qualche settimana fa.

Tutti gli utenti che visitavano il sito, erano invitati a installare una toolbar, creata per la configurazione del proprio browser web. Peccato che all’accettazione di tale modifica, l’homepage personale, veniva modificata con quella di Bing il motore di ricerca di Microsoft. La modifica della pagina home è prevista dall’installazione della toolbar ma non viene indicata esplicitamente se non nei termini del contratto d’uso
Il comportamento scorretto non è piaciuto a Microsoft, che ha deciso immediatamente di interrompere i rapporti di partnership.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta