Microsoft dice addio a Windows XP


Nonostante sia a tutti gli effetti il sistema operativo più utilizzato sui PC desktop di tutto il mondo, il suo declino è ormai segnato ed inesorabile: parliamo di Windows XP, che la Microsoft sta progressivamente abbandonando in favore di Windows 7 dopo la breve ed ingloriosa parentesi rappresentata da Windows Vista, il più sciagurato ed infelice sistema operativo mai prodotto dalla casa di Redmond e praticamente abbandonato al suo destino.

Un aiuto concreto in questa migrazione all’ultimo sistema operativo di casa Microsoft viene offerto dalla DELL, uno dei maggiori produttori mondiali di personal computer che ha deciso di non offrire più alla sua clientela sistemi dotati di Windows XP a partire dal prossimo 22 ottobre (data che casualmente coincide con il primo compleanno di Windows 7!). Da quel momento in poi, quindi, tutti i desktop, netbook e laptop prodotti dal colosso americano, monteranno esclusivamente Windows Vista (esclusi ovviamente i modelli basati sulla distribuzione GNU/Linux Ubuntu).

La Dell ha comunque provveduto a tranquillizzare i suoi acquirenti, informandoli che il supporto ai driver di Windows XP sarà comunque garantito fino al dicembre del 2012, un periodo piuttosto lungo che consentirà agli utenti di avere tutto il tempo per fare un upgrade, per non parlare dell’acquisto di un nuovo personal computer.

La Microsoft, dal canto suo, non permetterà più a nessun produttore di effettuare installazioni OEM di Windows XP sempre a partire dal prossimo mese di ottobre, confermando il supporto al Service Pack 2 fino al 13 luglio 2011 ed al Service Pack 3 fino all’aprile del 2014. Dopo questa data non verranno più distribuiti aggiornamenti. Queste manovre, di per sé naturali, assumono maggiore significato se si pensa che la Microsoft sta lavorando alacremente per migliorare le performance e l’appeal per gli utenti della versione Mobile di Windows 7, volendo sfidare direttamente altri sistemi operativi per smartphone e tablet come iOS e Android.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta