La risposta di Nokia all’IPhone: il Nokia N97


Confronto fra Nokia n97 e Iphone
Confronto fra Nokia n97 e Iphone

 

La Nokia impera. Era nata come produttrice di stivali di gomma e pochi avrebbero puntato un penny sul futuro della Nokia nel nuovo millennio, quello dedicato alle tecnologie più che alle passeggiate nel fango, eppure la Nokia è diventata uno dei marchi più apprezzati sul mercato della telefonia e lo è rimasto anche nei periodi di crisi più critici. Campagne pubblicitarie, articoli dal design e dallo stile unici, innovazione sono sicuramente motivo di vanto dell’azienda, ma ciò che rende un nokia leggenda impareggiabile è la sua capacità di sopravvivere ai disastri. I Nokia furono i primi ad eliminare le antenne, così tanto fastidiose e soggette a rottura e da allora storie più o meno vere narrano di cadute da altezze vertiginose, bagni in acqua salata o saponata, incidenti mortali di ogni tipo e misteriose sopravvivenze.

 

Non c’è nulla da fare, chi ha provato un Nokia una volta nella vita non ne potrà più fare a meno e quando gli chiederete perchè sono così unici vi risponderà un coro di “sono indistruttibili”; e così anche nell’epoca dei telefoni alla moda che cambiano ogni pochi mesi, l’affidabilità in ogni circostanza è uno dei valori più considerati da chi si accinge all’acquisto. I tempi però cambiano ed anche la Nokia deve adeguarsi ai nuovi modelli smart phone, ovvero piccoli apparecchi che nulla più hanno a che fare con la telefonia ma sono più che altro piccoli computer tascabili le cui applicazioni permettono di tutto di più.

 

Nella battaglia senza esclusione di colpi contro l’indiscusso Iphone, primo gioiello di questa categoria smart, la Nokia risponde colpo su colpo progettando il nuovo Nokia N 97, un piccolo gioiellino con indiscussi punti di vantaggio. C’è da dire che la compagnia internazionale se l’è presa comoda prima di pensare ad un antagonista della Apple, ma il risultato, possiamo ben dire, è valso l’attesa. La stessa Nokia definisce il modello N 97 “il più avanzato personal computer al mondo” e ci dà idea di cosa intenda a partire dal design. Questo nuovo gioiello finlandese si tiene nel palmo di una mano ma allo stesso tempo permette una navigazione completa e ampio spazio per la multimedialità, dai video alla musica, ma allo stesso tempo la tastiera scorrevole di tipo qwerty permette un comodo uso anche dei programmi che necessitano di digitazione rendendolo un prototipo ancora più ridotto di netbook per i più attaccato all’idea di posto di lavoro sempre in tasca. Inutile dirlo le sue funzioni sono tutte anche touch screen per rendere la navigazione ancora più interattiva.

 

Tutto questo ben di Dio e molto altro, in soli 150 grammi suddivisi in una piattaforma di dimensioni millimetriche: 117.2 x 55.3 x 15.9. Dotato di connettività GSM/GPRS/EDGE, nonché di UMTS e HSDPA, lo smartphone 3G presenta un display TFT 16:9 molto ampio da 3.5 pollici con risoluzione di 640 x 360 pixel in grado di visualizzare fino a 16 milioni di colori. Ha sorpreso e positivamente stupito la decisione di usare un OS caratterizzato dal Symbian Series 60 5th Edition. Nulla da invidiare ai competitor per memoria e compatibilità, un default di 32 Giga estendibile fino a 48 GB e compatibilità microSD. Sempre online grazie al modulo WiFi e Bluetooth e nessun rischio di perdersi con la tencologia GPS (quella del Tom Tom) e la bussola integrata (così stiamo tranquilli anche in montagna). Se poi siete veramente fruitori del tutto in uno, il Nokia N 97 ha addirittura una cavo di uscita TV e un jack per le cuffie. Si conclude il tutto con videocamera e fotocamera da 5 megapixel, autofocus e flash integrato che supportano anche le videochiamate oltre alle registrazioni. Il tutto con un’autonomia di circa 430 ore.

L'n97 con tastiera qwery
L

 

Insomma in fin dei conti non vi mancherà proprio nulla, potrete persino evitare le telefonate e dedicarvi interamente alla posta elettronica e chissà che così anche i normali telefoni passino di moda. Non sbalordisce, a questo punto, che il prezzo sia quasi pari a quello di un computer, ovvero più di 500 euro esclusi abbonamenti telefonici ed internet, è pur vero, però che la diffusione sempre maggiore di queste tendenze, ci spingerà di certo ad un aumento dei consumi, della richiesta e quindi all’abbattimento dei costi in tempi piuttosto rapidi. Fatto sta che nel panorama Smart Phone, se si esclude Apple ed il suo “I”Phone, la Nokia con l’ammiraglia N97 resta a farla da padrona, in ritardo forse rispetto agli altri, ma pur sempre con la qualità che la contraddistingue e che la renderà di nuovo prima nelle vendite in poco tempo permettendole di recuperare il terreno perso in questi ultimi mesi a causa dei lunghi tempi di progettazione e realizzazione del modello. Ma dopo tutto si sa, la perfezione richiede tempo per realizzarsi e non può di certo essere affrettata.

 

Sara


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta