La novità è dietro l'angolo: arriva Windows 7


L’erede di Vista arriverà probabilmente tra meno di un anno e per molti utenti sarà capace di ridare smalto alla reputazione del sistema operativo più diffuso al mondo .

Nel progettare Windows 7 Microsoft si è concentrata su tre obiettivi fondamentali, innanzitutto mantenere una completa compatibilità con Vista a livello di applicazioni e di driver, migliorando però le prestazioni, poi rendere l’ ambiente di lavoro più produttivo sia rifinendo i tanti aspetti di Vista validi sulla carta ma difettosi nell’ implementazione , sia introducendo nuove funzionalità , infine supportare nuove tecnologie come il multitouch reso popolare dall’iPhone.

Naturalmente è troppo presto per esprimere un giudizio sulle prestazioni di Windows 7 e sulla sua compatibilità con applicazioni e periferiche, però l’ impressione iniziale è positiva soprattutto per il primo aspetto : la reattività di Windows 7 ci ha sorpreso ma ancora non sappiamo l’ impatto che potranno avere le modifiche all’ interfaccia .

Anche la richiesta di memoria sembra più limitata rispetto a Vista, infatti secondo Microsoft con Windows 7 si potrà girare bene anche sui netbook dotati di un solo Gbyte di Ram.

Per quanto riguarda la compatibilità, il modello dei driver è rimasto lo stesso e il kernel non è stato sostanzialmente modificato di conseguenza le applicazioni e i driver che funzionano bene su Vista lavoreranno altrettanto bene su Windows 7.

 

L’ aspetto più appariscente di Windows 7 è l’ interfaccia a partire dalla taskbar che è stata completamente rinnovata, infatti la taskbar attuale prevede una zona opzionale chiamata Avvio Veloce dove si possono collocare le icone per il lancio dei programmi preferiti .

Il desktop del nuovo Windows7
Il desktop del nuovo Windows7

La zona centrale inizialmente vuota è riservata invece ai pulsanti delle applicazioni attive, pulsanti che diventano progressivamente più piccoli man mano che crescono di numero.

Con Windows 7 questa distinzione scompare ,sulla nuova taskbar si possono ancora posizionare icone di avvio veloce che però ora fungono anche da pulsante dell’applicazione corrispondente quando quest’ ultima è in esecuzione.

 

Inoltre ogni icona della Taskbar sarà dotata di una Jumplist cioè di un elenco attivabile col tasto destro del mouse che permetterà di richiamare al volo sia documenti aperti di recente sia quelli usati più spesso dall’ applicazione corrispondente. Le Jump List sono usate anche per il menu Start e non vanno confuse con l’attuale e poco utile elenco Documenti Recenti , infatti ogni elemento del menu start avrà la sua JumpList.

 

Un’ altra novità sta  nelle cartelle, che in Windows 7 assumono un ruolo secondario lasciando spazio alle nuove librerie che sono cartelle virtuali composte dal contenuto di una o più cartelle reali che possono trovarsi sia su unità disco locali o di rete.

Alcune Librerie sono Documents, Download ,Music, Pictures e Videos e queste sono personalizzabili aggiungendovi nuove cartelle.

 

Un’ altra caratteristica di cui gli utenti di Vista si sono lamentati è il controllo accesso utente che ha senza dubbio migliorato la sicurezza di Windows , ma con una invadenza insopportabile.

In Windows 7 è possibile controllarne il comportamento in modo più preciso tramite un cursore a quattro scatti attraverso il quale si decide l’ invadenza del controllo accesso utente.

 

Con XP o Vista fare alcune attività semplici come condividere file cartelle e stampanti tra gli altri utenti di una rete domestica possono risultare complicate.

Windows 7 introduce una nuova funzionalità ,  l‘homegroup, una specie di gruppo di lavoro potenziato che semplifica drasticamente la creazione di una rete paritetica. Infatti attraverso l’ homegroup si possono condividere librerie e le stampante e si può accedere all’ homegroup con una password così da accedere alle librerie e alle stampanti condivise ed eventualmente mettere a disposizione le proprie risorse.

 

Rimanendo in tema di networking con Windows 7 è più facile collegarsi a una rete wireless : l’ applet nel pannello di controllo non si limita a segnalare la presenza di connessioni disponibili ma al primo clic ne mostra l’ elenco permettendo di selezionare al volo quella desiderata.

 

Sul fronte delle applicazioni messe a disposizione da Microsoft , con Windows 7 si cerca di migliorare la calcolatrice , Paint e WordPad sono forniti con la barra multifunzione che ha esordito con Office 2007, inoltre viene aggiunto un programmino per creare note .

 

Windows 7 si propone di rendere drasticamente più semplici connessione e gestione di tutti i dispositivi collegati al Pc che verranno raccolti e gestiti nella nuova finestra Devices and Printer qui infatti le stampanti multifunzioni appariranno come un unico dispositivo .

I produttori di hardware potranno fornire a Microsoft i file Xml con tutte le informazioni necessarie per consentire l’ istallazione e configurazione automatica dei loro prodotti così da essere gestiti da una schermata ad hoc chiamata Device Stage, che consentirà di gestirne tutte le funzioni.

Infatti lo scenario è davvero innovativo nel caso di un dispositivo supportato l’utente non dovrà fare altro che collegarlo al computer.

 

 

Danilo Panettieri per Flashmobile.it


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta