Il wi-fi arriva negli ospedali


wifiC’è un numero, seppur ancora troppo limitato, di ospedali italiani che non sono solo luoghi di sofferenza. Per alleviare i disagi delle lunghe degenze in alcuni nosocomi i direttori sanitari hanno deciso, infatti, di mettere a disposizione degli ammalati il wi – fi gratuito. Tra le strutture che offrono questo servizio c’è il Regina Elena e San Gallicano di Roma. Le persone ricoverate potranno collegarsi ad internet attraverso un portatile o qualsiasi altro dispositivo mobile, come un telefonino, un palmare, un Ipad. Così navigare, chattare, collegarsi ai social network più popolari, consultare la posta elettronica, fruire dei propri video preferiti, ascoltare gli mp3 più amati non sarà più un sogno per chi è costretto a trascorrere periodi più o meno lunghi in una stanza d’ospedale.

In questo caso, il progetto è stato possibile grazie al sostegno della Provincia di Roma. L’ente ha provveduto a collocare i punti di accesso alla Rete in diverse zone del territorio capitolino. «La procedura di connessione è semplice – afferma l’ingegner  Gianluca Ferrara, responsabile dell’Area Informatica degli Istituti – è sufficiente accedere una prima volta alla rete da un qualunque punto Wi-Fi presente, scegliere la rete “Provincia Wi-Fi” , registrarsi seguendo le indicazioni riportate e si è subito connessi ad Internet». Gli hotspot sono stati posizionati nei punti di maggior affluenza delle strutture sanitarie, ovvero la hall principale, la sala d’attesa all’ingresso e davanti al laboratorio di analisi e il centro congressi. A breve altre postazioni spunteranno nel piazzale dell’ingresso principale e in quello posto di fronte al centro congressi. «Il progetto “Provincia”  è totalmente gratuito – aggiunge  l’ingegner Ferrara – e nasce come primo nucleo autorevole di una rete federata a cui possano connettersi anche reti di privati o di altre istituzioni. L’idea di base è quella di unire le risorse e condividere i benefici con altre reti pubbliche».  Un passo in avanti nel rapporto con i pazienti quello compiuto dall’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena e l’Istituto Dermatologico San Gallicano. La connessione non ha alcun costo ed è assicurata sia agli ospiti che ai visitatori. 

Per rendere ancora più facile l’accesso al web, le postazioni dove è possibile il collegamento sono state indicate con un’apposita segnaletica subito identificabile. Le postazioni, inoltre, assicurano un’ampia copertura del segnale, essendo collocate con intervalli regolari un po’ in tutte le due strutture sanitarie d’eccellenza della capitale.

Luca Saulino


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta