Dettagli riguardo il nuovo Task Manager per Windows 8


Di sicuro la Microsoft ha puntato molto sulla completezza del suo sistema operativo, ed ha cercato di aggiungere già di default tutte quelle funzioni e tool che permettono l’utilizzo completo della piattaforma senza il download di software aggiuntivi. Il mio parere è che sono riusciti nell’intento, ma spero che il nuovo sistema operativo per tali ragioni non gravi per pesantezza su processori e memorie.

Ritornando al nuovissimo Task Manager di Windows 8, ora parleremo della sezione App History (o Cronologia delle applicazioni) dove vengono mostrati in ordine di Tempo di utilizzo, tutti i processi relativi alle applicazioni ed il loro tempo di attività. In tal modo il controllo sulle applicazioni in esecuzione diventa totale, scongiurando la presenza di software malevoli che lavorano continuamente ed in background.

Per ritornare con i tempi allo stato iniziale è sufficiente cliccare su Reset.

Altra scheda molto importante è quella relativi ai Dettagli dei processi attivi in quel momento. Questa finestra resta sostanzialmente simile a quella presentata con Windows 7, tuttavia sono state aggiunte delle novità! Cliccando con il tasto destro del mouse su di un processo, vedremo comparire nuove opzioni tra cui:

  • Apri il percorso relativo al processo o file.
  • Termina il processo.
  • Crea Dump File, utile per coloro che utilizzano applicazioni di debug come Visual Studio Debugger o qualsiasi altra applicazione che gestisce in modo complesso tutti i processi.
  • Altro stumento è Wait Chain, che permette di gestire al meglio le risorse in base alle priorità differenti delle applicazioni.
  • E per finire, la possibilità di ricercare dettagli riguardo un determinato processo online, permettendo così di cancellare ogni dubbio riguardo la provenienza di file e processi.

Windows 8 Task manager, come tutte le altre funzioni di Windows 8, è di certo molto più completa che in passato. Se volete dare uno sguardo al questo sistema operativo, non vi resta che scaricarlo direttamente dal sito msdn.microsoft.com e avviarlo sul vostro computer, ma fate attenzione a non installarlo direttamente sul vostro sistema operativo, bensì create una unità virtuale con Virtual Box! Buon divertimento!


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta