BlackBerry: il governo statunitense non si schiererà nella diatriba con l’India


Sembra proprio che non ci sia pace per la BlackBerry. Se il fronte Arabia Saudita sembra essersi in parte sgonfiato, grazie anche alla concessione della RIM allo stato mediorientale di qualche contentino relativo ai suoi servizi, le cose in India non sembrano andare come sperato, nemmeno dopo la videoconfernezza ufficiale tenutasi ieri tra l’azienda e i rappresentanti diplomatici dello stato asiatico.

Lo stato indiano infatti sembra intenzionato a non mollar il colpo, adducendo gravi problemi di sicurezza e minacciando il blocco dei servizi dei dispositivi BlackBerry. Dal canto suo, il governo statunitense ha giusto qualche ora ha fatto sapere che non intende entrare nel merito della questione BlackBerry- India, pur auspicando una risoluzione semplice e veloce del problema.  Insomma, ad ognuno i suoi affari, senza ingerenze o aiuti di sorta.

Una posizione che onestamente stupisce quella dell’amministrazione americana, e che male fa il paio con quella indiana. Come possibile che ora un dispositivo usato da circa un milione di persone nell’intero stato sia divenuto il primo nemico da abbattere? Se il codice non verrà rivelato al dipartimento di sicurezza indiano entro il 31 agosto, i servizi verranno bloccati. Una richiesta lecita o una mossa pressoché dispotica?

[VIA]


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta