Apple traccia la posizione dei possessori di iPad 3G e iPhone


radarApple ha cominciato (più o meno a partire dalla diffusione di iOS 4.0) a tracciare la posizione di tutti i dispositivi (iPad e iPhone) dotati di modulo 3G. La scoperta è stata fatta da Alasdair Allan e Pete Warden, che hanno trovato un file, consolidated.db, che contiene tutte le coordinate geografiche del dispositivo accompagnate dall’orario. E sono dati che si ripetono per la durata di un anno. Certo, le coordinate non sono sempre perfettamente corrette, ma si tratta comunque di informazioni dettagliatissime e complete sulla posizione di tutti i vari iPhone e iPad.

Quindi, Apple sa dove ci troviamo, sempre. E questa storia, come è facile immaginare, è fonte di diverse diatribe riguardanti la privacy dell’utente. Di norma, infatti, dati del genere (sempre tracciati dagli operatori di telefonia) sono accessibili solo dietro corretta ordinanza del tribunale. Consolidated.db, invece, è accessibile a chiunque, senza particolari restrizioni (il file non è criptato, né presenta alcuna forma di sicurezza).

Allan e Warden, che tra l’altro hanno rilasciato un’applicazione che aiuta a proteggere la propria privacy , hanno comunicato di aver già scritto al Product Secutiry Team di Apple, ma di non aver ricevuto ancora alcuna risposta dall’azienda.

Staremo a vedere gli sviluppi della vicenda.


Commenti (1): Vedi tutto

Lascia una risposta