Apple presenta Ping


Ieri sera è avvenuta la presentazione ufficiale delle novità riguardanti il mondo Apple e ovviamente a dare il via all’evento speciale è stato Steve Jobs, felice di presentare i nuovi iPod e iPod Touch. Le novità dei dispositivi classici firmati Apple sono tantissime fra le quali il nuovo schermo touch-screen e la forma più quadrata ma la vera chicca del momento è Ping, il primo social network di Apple dedicato al mondo della musica e da utilizzare contemporaneamente all’utilizzo di iTunes. La funzione svolta da Ping è molto semplice: la libreria multimediale personale di ogni utente diventa una rete sociale di persone, proprio come accade già con Twitter e Facebook e ad oggi si contano già 160 milioni di utenti attivi in ben 23 paesi del mondo.

All’interno di Ping gli appassionati di musica potranno seguire i loro artisti preferiti e condividere le proprie emozioni con altri, creando conversazioni infinite tra appassionati di musica. Apple ha avuto un’idea geniale, un social network della musica che integra tante caratteristiche e funzionalità.

Tutte le impostazioni integrate fanno pensare a un ibrido dei social network più famosi ma attenzione perché in realtà il servizio svolge una funzione completamente diversa. Ping è stato creato infatti per offrire la possibilità di dire la propria opinione sugli artisti musicali, condividendo anche interi album.

Per iniziare ad utilizzare il servizio dovrete creare il vostro profilo e in seguito potrete decidere se seguire o far seguire il profilo ad altre persone interessate e appassionate del vostro stesso stile musicale preferito. Le canzoni presenti potranno poi essere scaricate tramite iTunes: attualmente si calcola che il catalogo offra una scelta di 12 miliardi di brani.

Non esistono amici su Ping, ma con l’opzione Lurker potrete seguire i commenti delle varie persone senza essere costretti a esser seguiti da altri utenti come avviene per Twitter. Che ne pensate? Questo social network ha un suo futuro?


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta