Allarme sicurezza web lanciato da G Data



A quanto pare la software house tedesca G Data è molto preoccupata per la sicurezza sul web, soprattutto dopo aver scoperto i risultati riguardanti un’indagine sulla sicurezza informatica. A quanto pare secondo i dati resi disponibili, si evidenzia che la maggior parte degli utenti Internet conosce pochissimo i problemi legati alla navigazione in rete.
Pochi conoscono l’esatta natura dei pericoli e dei cyber crimini che ogni giorno mettono al tappeto milioni di ignari utenti. Per tutte queste persone il pericolo di essere vittime di una frode informatica sono molto elevate e sarebbe necessario fornire maggiori dettagli a riguardo. In molti ambiti le conoscenze degli utenti di Internet sono ancora obsolete.
Eppure ogni giorno sul web si leggono notizie di nuovi attacchi informatici, quindi tutti gli utenti privati possono esser subito vittima dei cyber criminali. Ne sanno più i giovani o gli anziani sulla sicurezza online? A questa indagine hanno partecipato 16 milioni di persone di 11 paesi Italia compresa.
Le persone avevano un età compresa tra i 18 e i 65 anni, In Italia hanno risposto 575 uomini e 563 donne per un totale di 1.138 persone. Il 93% degli intervistati ritiene che se il pc venisse infettato da codici maligni, siano visibili dei malfunzionamenti, ma in realtà non è sempre così.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta