Nasce l'applicazione di Bing.com ottimizzata per iPad


App Bing per iPadLa Microsoft ha rilasciato un’ app per quello che riguarda il suo motore di ricerca Bing, ottimizzata per l’iPad.

Come è già successo per iPhone ed iPod nel 2009, anche la versione per iPad non arriverà mai negli store internazionali ma sarà disponibile solo da quello USA. E’ possibile comunque per tutti scaricarla ad esempio creandosi un account americano e poi con quello iscriversi allo store US e poter usufruire delle molte applicazioni gratuite disponibili solo lì.

L’applicazione non si limita solo a funzionalità di ricerca, già integrate in Safari, ma offre aggiornamenti alle ultime notizie, al meteo, al traffico, il tutto realizzato con una nuova grafica molto interessante ed accattivante.

Fra le funzionalità offerte:

il poter sfogliare gli elenchi di film, notizie ed altre ricerche effettuate;

la più facile ricerca di luoghi con l’aggiunta di informazioni sul traffico ed indicazioni stradali;

la ricerca vocale (ovviamente solo in inglese ) in cui è possibile dettare all’iPad le parole che si vogliono cercare;

le notizie recenti e gli argomenti attuali sono mostrati in un’interfaccia accattivante ottimizzata per iPad, ricca di immagini e assomigliante al layout di una rivista;

la navigazione è semplificata grazie all’organizzazione a “frames” che facilita il ritorno alla ricerca iniziale o l’avvio di una nuova.

C’è poi il tab tendenze, che scompone gli argomenti di ricerca in trend del giorno: si tratta di un’esclusiva per l’applicazione iPad, anche se Bing.com mantiene un elenco di argomenti trend in prima pagina che cambia durante il giorno. Ogni giorno nella sezione tendenze si ottiene una griglia di 10 miniature, e l’applicazione consente di tornare a vedere cosa è stato trend negli ultimi sette giorni.

C’è ancora la funzione mappe, infatti l’applicazione integra le mappe della Microsoft e la visualizzazione in 3D.

Non è invece, stranamente, inclusa l’integrazione con Facebook e Foursquare presente, invece, in Bing per iPhone.

Quindi l’app prodotta dalla Microsoft si può considerare un’ottima risposta alle app di Google in quanto più semplice da usare e meglio organizzata.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta