Ipad 3 con prestazioni grafiche 20 volte più potenti ?


Secondo alcuni rumors ed indiscrezioni diffuse dal noto sito Appleinsider.com, il nuovo ipad 3 potrebbe usufruire dei nuovi chip grafici della società Imagination Technologies.

Al CES, la stessa Imagination ha presentato il chip PowerVR Serie 6 che promette prestazioni 20 volte superiori a quelle dei dispositivi oggi in uso, sopratutto per quello che riguarda i giochi e le più pesanti elaborazioni grafiche.

L’Apple è uno dei partner di imagination, o meglio è anche proprietaria di una parte della Imagination Technologies, le cui GPU sono già integrate nei sistemi centrali di elaborazione presenti nell’iphone, nell’ipod, nell’ipad e nell’Apple TV.

E’ facile quindi, che questa nuova serie di GPU sia inserita nel futuro chip A6, che verrà utilizzato nel prossimo iphone e nell’ipad.

L’unica perplessità risiede nella data di uscita del nuovo ipad 3, prevista per il mese di marzo. Quindi i tempi sembrano quindi molto ristretti per l’Apple, se ha realmente intenzione di includere le nuove GPU Serie 6 di Imagination.

Un altro rumor diffuso in questi giorni e che riguarda sempre l’ipad 3, sembrerebbe confermare che almeno per questo nuovo dispositivo, non verranno utilizzati i pannelli per il display Sharp, ma si useranno quelli forniti da Samsung e da LG.

Questo perchè Sharp non sarebbe stata in grado di fornire sufficiente materiale in tempo per l’inizio della produzione.

Il nuovo display Sharp, chiamato IGZO è basato su ossidi di indio, gallio e zinco, che avrebbero permesso di ottenere un ipad più sottile con una risoluzione dello schermo di 330 punti per pollice. La produzione dell’ipad 3 è però iniziata a fine 2011, sempre a Foxconn, e quindi i modelli Sharp verranno utilizzati in prossimi dispositivi, visto che l’ Apple intende mettere  in vendita l’ipad 3 subito dopo la sua presentazione.

Intanto anche in Cina, dove sta per essere lanciato l’iphone 4 S con vettore China Unicom, ci sono migliaia di persone in attesa del nuovo gioiello Apple.

Questo a dimostrare l’interesse sempre crescente dei fans della mela.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta