Tablet: come sarà il futuro ?



Anche Sony ha deciso di presentare due concept di interessanti tablet, uno simile a quelli già visti fino ad ora, l’altro con doppio schermo ed apertura a libro come il Libretto Toshiba.
A questo punto i concorrenti che scendono sul mercato proponendo tablet basati su Android 3.0 sono davvero parecchi, alcuni definiti addirittura “cloni” dato che condividono praticamente lo stesso hardware. Per tutti l’interfaccia è la stessa e più o meno le capacità.
La domanda sorge spontanea: stiamo andando verso un noioso (e caotico) appiattimento dell’offerta dei tablet? Oppure ci stiamo dirigendo verso una rapida evoluzione del design e delle soluzioni ergonomiche?
Già il fatto che vi siano dei tablet definiti “cloni” non mi fa ben sperare, mentre la presenza di scintille come l’EEE transformer (metà tablet e metà netbook) mi fa immaginare un futuro con tablet dual boot (Windows o Linus quando netbook e Android quando tablet) e tastiera proiettata.
Non so esattamente in cosa sperare. Sono curioso di avere tra le mani un tablet di nuova generazione, provarlo e testarne l’effettiva utilità nella vita di tutti i giorni.
Voi, sulla base della vostra esperienza e dei vostri interessi, cosa pensate? I tablet faranno ancora parte del futuro tecnologico, oppure verranno sostituiti da qualche nuova tecnologia?


Commenti (1): Vedi tutto

  • jannyska - - Rispondi

    io penso che un computer o sta fisso in casa o, se pesa un paio di chili, lo si porta in una borsa; in attesa che la miniturizzazione ci consenta di infilarlo nella tasca dei jeans (e passerà ancora qualche anno per l’avvento dei pocket) non potremo fare a meno di una borsa perchè 10 pollici (ma neanche 7) e 700 grammi (ma neanche 400) in un jeans (ma neanche in un giaccone) non ci possono stare. e se proprio devo portare una borsa perchè dovrei preferire un tablet che per essere decente ha bisogno di una tastiera fisica e di un supporto per appoggiarlo (e non farsi venire i dolori alle mani) e per giunta ha lo schermo sempre pieno di ditate, quando la stessa apple per pochi euro in più mi da il macbook air che è un vero computer, pesa solo 1-2 etti più dell’ apparato tablet+tastiera+supporto ( che mi ritrovo comodamente all in one) ? certo esteticamente il tablet intriga molto. in prospettiva quindi vedo il tablet come passaggio verso il pocket , che costituirà il superamento dello smartphone, ma il portatile da borsa ci sarà ancora per molto, che ne dite ?

Lascia una risposta