Prototipi Sharp: display 3D senza occhiali e videoregistratore Blu-Ray


I grandi distributori di elettronica di consumo attendono impazienti l’arrivo sui loro scaffali dei primi televisori 3D della Toshiba che farebbero a meno dei famigerati “occhialini” per godere comunque di una visione immersiva e davvero tridimensionale. In attesa di questo arrivo, la concorrenza non è restata però a guardare, tanto che in occasione della fiera Ceatec, anche Sharp ha presentato una sua soluzione analoga, sebbene ancora soltanto a livello di prototipo. Sharp ha infatti mostrato due display di piccole dimensioni – uno da 3,8 e l’altro da 10,6 pollici – i quali consentono la visione in 3D senza l’ausilio di occhiali o altri dispositivi. Come detto si tratta soltanto di prototipi e non ci sono programmi di commercializzazione in tempi brevi di televisori basati su questa tecnologia ma, almeno, rispetto a Toshiba qualcosa si è potuto toccare con mano!

I partecipanti alla fiera, tutti operatori del settore, si sono dimostrati molto incuriositi da questa tecnologia ed hanno potuto testimoniare l’ottimo funzionamento di questi piccoli display, anche se con grossi limiti per ciò che riguarda l’angolo di visuale; Sharp ha comunque dichiarato che questo fattore è esclusivamente legato alle ridotte dimensioni dei display mostrati. Quelli che Toshiba ha annunciato, invece, sarebbero televisori da ben 42 pollici, ma l’impressione dei più è che Sharp non voglia tanto concentrarsi sul segmento dei TV, bensì su quello dei cellulari e dei notebook. Presto, forse, avremo quindi degli smartphone con display a tre dimensioni!

Nella stessa occasione, infine, Sharp ha presentato un altro interessantissimo proposito: si tratta di un videoregistratore di dimensioni davvero ridotte – è alto appena 3,5 centimetri – una miniaturizzazione dovuta soprattutto all’assenza di un hard disk al suo interno. Questo videoregistratore sarà in grado di registrare Blu-Ray Disc multi strato fino alla capacità “mostruosa” di 128 Gigabytes, grazie all’innovativo formato BDXL, ragion per cui nessuno sentirà davvero la mancanza di un disco rigido. Anche per questo dispositivo al momento non ci sono progetti di commercializzazione a stretto giro, ma da Sharp dichiarano che, se riusciranno a contenere i costi di produzione di questo dispositivo, un suo arrivo sugli scaffali entro la fine del 2011 non è davvero da escludere.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta