I televisori Loewe Connect LED guardano a Internet


Anche un grande marchio dell’elettronica mondiale come Loewe non può fare a meno di adeguarsi alle novità tecnologiche e per questo ha di recente presentato una nuova serie di prodotti che guardano all’integrazione tra la televisione e la rete Internet. La nuova serie di televisori Loewe si chiama Connect LED ed è basata su schermi da 32 e 40 pollici, con un design ancora più raffinato e ricercato rispetto alla collezione precedente. Tutti i prodotti utilizzano la tecnologia Edge-Led per la retroilluminazione dello schermo, che limita notevolmente i consumi di energia.

Di particolare rilievo il Loewe MediaPortal, una interfaccia che appare sullo schermo e che può essere gestita interamente con il solo telecomando della TV, tramite il quale si possono attivare funzioni come MediaNet, per l’acceso a contenuti multimediali online – siano essi video, film, trasmissioni radio oppure la “semplice” navigazione nel World Wide Web – ma anche informazioni di tipo “push” tramite appositi Widget; altra funzione è MediaHome, che come si può facilmente intuire consente di godere sullo schermo di casa propria dei contenuti presenti nei PC personali – oppure su una “chiavetta” USB inserita nel televisore – come foto, musica e video.

Punto di forza dei nuovi televisori Loewe è la funzione Streaming DR+, che permette di registrare trasmissioni sull’hard disk integrato, il tutto in qualità full HD. I filmati così immagazzinati, possono essere inoltri goduti su un qualsiasi altro televisore Loewe presente nell’abitazione, grazie alla trasmissione in streaming che può essere effettuata con un cavo Ethernet, in modalità Wi-Fi o addirittura tramite rete elettrica con gli appositi adattatori Powerline. In questo ambito è interessante la funzione “Follow Me” che, ad esempio, consente di vedere un filmato precedentemente registrato sul televisore in soggiorno, e poi proseguire la sua visione in camera da letto.

Infine, si segnalano altre dotazioni di rilievo dei nuovi Loewe Connect LED, come la disponibilità di tre interfacce HDMI e due CI+, l’audio Dolby Digital Plus, AC3 e DTS con sistema DWF da 40Watt. I modelli superiori della gamma, quelli da 46 e 55 pollici (linea Indivual) permetteranno invece la visualizzazione di contenuti in 3D, ma sempre e soltanto con gli appositi occhialini.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta