Hard disk sata guida all'installazione


Installazione hard disk sata ed eide con driver per windows


L’ hard disk sata e’ una periferica dotata di elevata velocita’ di trasmissione dati. In questa guida vedremo come scegliere il nuovo hard disk, come installarlo e come verificarne il funzionamento, risolendo i vari problemi in cui ci possiamo imbatterci dal momento del montaggio alla configurazione.
La prima cosa da fare prima di acquistare un hard disk e’ di assicurarsi della piena compatibilita’ con la nostra scheda madre.
E’ bene quindi visionare la scheda tecnica della scheda madre e confrontare quali sono le marche e modelli compatibili.
In commercio esistono hard disk IDE e hard disk SATA, che analizzeremo in questa guida. Gli HD SATA sono hard disk di ultima generazione, molto veloci e molto capienti, ma non pienamente supportati dalle vecchie schede madri a meno di specifici controller.

Montaggio dell’ hard disk sata

La prima operazione da compiere quando montiamo un nuovo hard disk e’ quella di settarne la modalita’ di funzionamento in base alla configurazione del computer e di altri hard disk presenti.
Ci sono tre modi di funzionamento e setting di un hard disk che vengono comandati tramite la disposizione di un jumper sul retro della periferica.
Master indica l’hard disk come primario del canale. Bisogna settarne almeno uno su master.
Slave indica che l’hard disk non e’ l’hard disk primario del canale. Possono esserci diversi slave a fronte di un unico master.
Cable select gerarchia assegnata automaticamente dal cavo. Tutti i dischi andranno settati su Cable Select.
Funzionalita’ molto utilizzata in ambienti workstation per la facilita’ e velocita’ di intercambiabilita’ delle periferiche.
Apertura del case del computer e montaggio hard disk
Indubbiamente per montare l’hard disk bisogna aprire il computer, smontando i pannelli laterali. Ricordate sempre di scollegare il cavo di alimentazione del pc.
Ora dobbiamo inserire l’hard disk nella sua area che spesso e’ sita sotto quella destinata ai lettori dvd. Una volta individuata vi infiliamo l’hard disk e lo fissiamo con delle viti laterali. Non tutti i computer hanno lo stesso sistema di fissaggio, controllate sempre il manuale del vostro computer per avere dettagli su come fare. Ora colleghiamo dietro l’hard disk e sulla scheda madre. Quindi richiudiamo il case.
Controllo del corretto funzionamento
Una volta chiuso il pannello del computer colleghiamo il cavo di alimentazione ed avviamolo. Da bios verificheremo il corretto rilevamento dell’hard disk, nella prima videata che ci compare. Se l’hard disk non e’ riconosciuto, andiamo nella posizione relativa a dove dovrebbe essere collegato l’hard disk e scegliamo di rilevare automaticamente la periferica. Dopo una breve analisi dovrebbe essere visualizzato correttamente il nuovo hard disk con tutti i suoi parametri corretti. Salviamo ed usciamo dal bios. Nel caso contrario probabilmente l’hard disk non e’ pienamente supportato dalla scheda madre e potremmo aver bisogno di aggiornare il bios.
Una volta riavviato il computer lasciamo caricare il sistema operativo ed in risorse del computer dovrebbe essere visualizzato la nuova periferica.
Se da windows non viene vista nessuna periferica, bisognera’ inizializzare l’hard disk. Per farlo andiamo in pannello di controllo, strumenti di amministrazione di sistema, gestione computer e quindi gestione disco. Visualizzeremo il nostro hard disk con un segnale di divieto di accesso. Cio’ ci indica la necessita’ di inizializzarlo. Operazione da compiere cliccando con il tasto destro sulla periferica e selezionando l’opzione desiderata.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta