Guida alla formattazione


Guida alla formattazione ed istallazione di windows xp

Questa e’ la seconda parte della nostra guida : tutto su xp

Nella guida precedente abbiamo visto le cose da fare prima della formazione.

Assicuratevi di avere una copia originale su CD di Windows XP e di possedere tutti i cd con i driver delle periferiche del vostro computer. Anche se windows xp ha un corredo di plug in play molto vasto, conviene sempre installare i driver piu’ aggiornati della casa produttrice.

I driver solitamente richiesti sono:

Driver scheda madre necessari per il cuore del pc, la scheda madre, dove si interfacciano tutte le altre periferiche
Driver scheda video permette il corretto funzionamento della scheda video che permette l’interfacciamento con il moritor
Driver scheda audio si usa per il corretto funzionamento della periferica di gestione dell’audio da non confondere con i codec audio
Driver altro hardware tutti gli altri driver necessari per il corretto funzionamento di periferiche quali webcam, stampanti, fax, plotter, cuffie etc

Questi non sono gli unici driver che ci serviranno, ma sono i necessari.

I driver di periferiche quali stampanti, scanner e qualsiasi altra periferica ci verra’ richiesta, dovranno essere installati o tramite gli appositi cd con driver, o bisognera’ scaricarne una versione aggiornata dai siti dei produttori.

Formattazione windows xp

Inserite il Cd di Windows XP se il sistema riconoscera’ il CD comparira’ la scritta Premere un tasto per avviare da CD-ROM quindi Premete Invio;

Se questo non dovesse accadare significa che sul vostro pc e’ disabilitata la partenza (boot) da cd o questa non ha un ordine di priorita’ adeguato.

Sarete quindi costretti ad eseguire il passo seguente:

(OPZIONALE a seconda che il vostro sistema abbia riconosciuto o meno il cd di istallazione) Dovete fare in modo che il bios legga prima il drive del cd in cui inserirete il cd-rom di Windows e solamente dopo di questo, il drive dell’hard disk ( c: ). Per andare a controllare il boot di avvio del bios riavviate il pc e tenete premuto il tasto canc (oppure F10 o F2 – dipende da scheda madre a scheda madre): vi apparira’ la schermata blu del bios, qui vi potrete muovere tra i vari menu usando le frecce della tastiera, il pulsante invio per entrare nei menu e esc per uscirne.

N. B. : In quest’ area non effettuate mai modifiche senza conoscerne significato e conseguenze; potreste trovarvi nell’impossibilita’ di avviare il personal computer o peggio, potreste correre il rischio di danneggiare i dati memorizzati sui dischi fissi.
Andate sulla pagina Advanced BIOS Features, qui e’ segnalato l’ordine di ricerca del settore di avvio sulle differenti periferiche, come first, second e third boot device (ossia l’ordine di avvio e’ ricercato dal bios secondo l’ordine che voi date in questa opzione: primo boot, secondo boot e terzo boot (es: cd/floppy/hard disk) quindi parte col primo se non trova nulla passa al secondo e così via).

Andate a mettere come prima la lettura da cd rom (potete scorrere tra le varie opzioni di selezion o premendo il tasto invio e quindi, dopo la comparsa del menu’ a tendina scegliere il drive che vi interessa, oppure premendo i tasti PagUp e PagDown).
Come seconda lettura o boot selezionate hard disk (hd), altrimenti sara’ caricato normalmente il sistema operativo gia’ presente sul disco fisso.

Nella maggior parte dei casi troverete il bios settato così:
first boot —> floppy drive
second boot —> cd rom
third boot —> hard disk
questa e’ la sequenza ottimale per l’installazione del sistema operativo.

Premete esc per tornare alla pagina iniziale del bios poi con i tasti direzionali andate su Save & Exit premete invio e quindi Y (yes).
Ora inserite il Cd di Windows XP se il sistema riconoscera’ il CD comparira’ la scritta Premere un tasto per avviare da CD-ROM. Premete Invio;
Attendete alcuni secondi e comparira’ la seguente schermata:

Premendo il tasto Invio si passera’ alla schermata del contratto Microsoft che leggerete e accetterete per poter proseguire l’installazione.
Adesso vi comparira’:

Oppure potrete trovare una sola partizione sul quale era installato il precedente sistema operativo.
Comunque vi consigliamo di eliminare le precedenti partizioni e crearne delle nuove: selezionate ogni partizione e premete il tasto D in modo da eliminarla; dopo aver eliminato ogni partizione vi comparira’ questa schermata

Possiamo decidere di partizionare (cioe’ dividere l’hard disk in piu’ parti) il disco così da averne una partizione per il sistema operativo, una per i programmi, una per i dati, etc.
Possiamo anche scegliere di non dividere partizionare l’hard disk e creare un’unica partizione dell’intera capienza dell’hard disk.
Tutto dipende da voi: un’unica partizione piu’ facilmente gestibile, ma con il tempo crea rallentamenti dovuti alla frammentazione dei file (dispersione dei file in punti diversi dell’hard disk); piu’ partizioni rendono il sistema piu’ veloce, richiedono una migliore organizzazione dei file.
La creazione di piu’ partizioni puo’ essere effettuata ciccando il tasto C e specificando, successivamente, dimensioni da assegnare alla partizione e file system da adottare e ripetendo cio’ ciclicamente fino alla creazione di un numero adeguato di partizioni.
Passo successivo e’ la scelta della partizione su cui installare il vostro sistema operativo (consigliata la partizione C) e procediamo premendo il tasto Invio per quanto riguarda la formattazione ci viene offerta in due modalita’ tipo NTFS oppure tipo FAT32 e’ consigliabile utilizzare NTFS che, senza scendere troppo in analisi approfondite, assicura standard piu’ elevati sia per quanto riguarda le prestazioni, sia per quanto riguarda la sicurezza. Tra formattazione rapida o completa scegliamo la seconda opzione che oltre ad eliminare i file come in quella rapida, controlla anche la superficie del disco alla ricerca di possibili errori in modo da evitare di trascrivere i dati in zone danneggiate.
Nota: (la formattazione delle altre partizioni la eseguiremo in ambiente Windows andando in risorse del computer quindi premendo il tasto destro del mouse sul disco da formattare e scegliendo la voce Formatta e quindi il pulsante avvia)
Ecco quindi che si inizia l’istallazione vera e proprio del sistema operativo con una prima istallazione di file; al termine il sistema esegue un reboot.
Al seguente riavvio non premete alcun tasto altrimenti ricomincerete dal principio l’installazione.
Ecco quindi Windows XP che ci presenta tramite un’interfaccia grafica le differenti fasi del setup, la loro progressiva esecuzione ed una stima del tempo necessario al completamento dell’installazione.
Al termine della copia dei file su disco, ha inizio il processo di personalizzazione del sistema. Il primo passo consiste nell’impostazione delle opzioni di localizzazione relative ai formati di data, ora, lingua, numeri, valute. La seconda richiesta di personalizzazione ci permette di impostare il layout della tastiera utilizzata, qualora questo differisca da quello standard americano (queste impostazioni possono essere modificate anche a sistema installato)

In seconda battuta, vi sara’ richiesto di inserire il product key riportato sull’adesivo allegato al cdrom di Windows.
Nella successiva schermata vengono richieste informazioni per la personalizzazione della copia di Windows XP che si sta installando (il nome dell’utente che ha acquistato, la licenza, il nome dell’azienda); viene quindi richiesto il nome da attribuire al computer (particolarmente utile se il computer entra a far parte di una rete locale LAN); di solito questo nome e’ gia’ assegnato ma conviene cambiarlo con qualcosa piu’ facile da ricordare (ad esempio casa, studio etc. se il computer appartiene ad una rete non assegnare lo stesso nome di un altro Pc). Nella stessa finestra si richiede l’inserimento di una login per l’account amministrativo e della relativa password (se al pc non accedono altri utenti possiamo lasciare libera questa ultima voce).

Cliccate su avanti e vi sara’ richiesto di regolare la data e l’ora.
Nella schermata successiva vi verranno richieste informazioni sulla rete, per quanto riguarda le impostazioni della rete locale, consigliamo di attivare l’opzione Impostazioni tipiche: potrete eventualmente regolare in seguito, da Pannello di controllo, tutte le opzioni.
Al termine di queste operazioni il setup di Windows continuera’ la copia dei file necessari, dell’impostazione del menu’ Avvio, della registrazione dei componenti (librerie dinamiche) ed infine in automatico procedera’ ad un riavvio (ricordiamo nuovamente di non premere alcun tasto).
Vi verra’ inoltre richiesto di creare gli utenti che utilizzeranno il computer. E’ necessario creare almeno un utente. Non viene richiesto l’inserimento di nessuna password per gli utenti; la creazione delle password avviene a sistema installato dal pannello di controllo.
Verra’ avviata una procedura per configurare l’accesso ad internet, ma e’ preferibile configurarla in seguito.
Ecco quindi che il sistema si avvia. Se abbiamo inserito piu’ di un utente compare la schermata di selezione degli utenti, altrimenti il sistema si avvia caricando automaticamente il profilo dell’unico utente del sistema.

Avrete 30 giorni per attivare Windows XP®, cioe’ dovrete informare attraverso la rete o anche telefonicamente di essere diventato un nuovo utente di Windows XP®.

La Microsoft aggiornera’ il suo data base e cio’ vi consentira’ di usufruire dell’help desk in caso di malfunzionamento.

Ora non ci resta che seguire la guida : Ripristino Windows – Cose da fare dopo la formattazione

Vi consigliamo inoltre di dare uno sguardo alla nostra sezione download dove potrete scaricare gratis i migliori programmi e rivolgervi al nostro forum per assistenza tecnica


Commenti (3): Vedi tutto

Lascia una risposta