Sud Corea denuncia Google: "Raccolta illegale di dati personali"


Brutta storia quella che vede coinvolto il colosso Google denunciato dall’autorità sudcoreana; L’accusa mossa nei suoi confronti è di raccolta illegale di dati personali degli utenti Internet tramite le reti wi-fi non protette, durante le sue attività di mappatura digitale delle strade per il servizio Street View.

Le autorità chiamano in causa direttamente la sede di Google negli Stati Uniti e non la divisione Google Korea a Seul;Infatti secondo quanto stabilito dalle leggi locali in materia di telecomunicazioni, è perseguibile l’ente aziendale che ha ordinato a impiegati o rappresentanti di commettere atti illeciti.

Il gigante di Mountain View si trova ora a doversi  difendere dall’accusa di violazione della privacy degli utenti; La Corea del Sud è il primo paese al mondo a muovere un’accusa del genere nei confronti di Google. Una vera sfida in cui quest’ultimo dovrà essere in grado di dimostrare di non aver intercettato volontariamente ma solo per errore, i dati personali degli utenti come messaggi, password e altri dettagli sulle carte di credito.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta