Google nuovo algoritmo antispam


Come abbiamo gia scritto su Atuttoblog, Google ha annunciato la sua intenzione di combattere le aziende che producono contenuti di ricerca, spesso criticati per la loro bassa qualità.

Google, proprio in questi giorni, ha annunciato attraverso il suo blog un cambiamento all’algoritmo della ricerca che dovrebbe abbassare dell’ 11,8 % la presenza di siti con contenuti per lo più copiati da altre parti del web, che sono quindi di basso valore aggiunto per gli utenti ed anche quella di siti con contenuto inutile o quasi.
Nel frattempo, la stessa modifica dell’algoritmo, spingerà più in alto nella classifica siti con contenuti originali e di informazione od analisi, di qualità.

Come abbiamo già scritto, google ha voluto aggiungere anche in Chrome un estensione chiamata personal blocklist, grazie alla quale gli utenti possono inviare a Google dei feedback sui siti con spam. In ogni caso, Demand Media, una società coinvolta nelle controversie per il suo contenuto assai discutibile, dice che per ora la sua posizione nel motore di ricerca non è stata influenzata dalla modifica all’algoritmo.
Demand Media afferma di non poter prevedere l’impatto nel lungo periodo ma, per ora,  non sono stati riscontrate variazioni sul media business.

Google però afferma che le modifiche potrebbero non essere visibili immediatamente anche perchè per ora coinvolgono solo gli utenti statunitensi.

I responsabili di Google, affermano che sono molto soddisfatti si di questo aggiornamento che prossimo in arrivo: proprio i futuri aggiornamenti potrebbero portare ad un sensibile miglioramento della qualità dei risultati di Google.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta